Gioia    

Gioia
partita per il Ponte il 29 marzo 2004  

Ci hai insegnato la gioia di vivere,
la dignitą nel dolore,
la forza del perdono.
Chi ti ha sparato non sa di aver colpito un angelo
offendendo la Vita
Che il destino del tuo assassino
sia mille volte pił doloroso
che le sue notti si trasformino in incubi
che i suoi giorni siano infami
Ciao Gioia, ora che puoi, corri finalmente felice
tra le morbide nuvole del cielo
 
I volontari del rifugio di Pescara

 

pagina iniziale bairos@tin.it pagina principale di questa sezione