ANSA
28 APRILE 2007
 
ANIMALI:
CANI BLOCCATI ANCONA: CHRISTINE HAFFA, GARANTISCO IO 
 
 
ANCONA, 28 APR - Non erano destinati alla vivisezione ma ad associazioni e privati intenzionati ad adottarli i 102 cani meticci sequestrati dai carabinieri del Nas nel porto di Ancona il 19 marzo scorso. A garantirlo personalmente e' Christine Haffa, 32 anni, moglie dell'immobiliarista austriaco Florian Haffa, legata a Thierilfe Korfu, l'associazione animalista tedesca destinataria di 60 dei 102 cani. Ieri la donna ha incontrato il procuratore della Repubblica di Ancona Vincenzo Luzi per chiedere il dissequestro delle bestiole e depositare gli atti notarili relativi agli aspiranti proprietari. E oggi ha tenuto una conferenza stampa alla presenza dell'avv. Filippo Moroni e di Christa Schechtl, giornalista tedesca animalista e autrice di reportage contro il maltrattamento degli animali in vari paesi. Sarebbe dovuta essere presente anche Fiona Swarovski, erede della dinastia dei cristalli, mobilitata per la medesima causa dell'amica Haffa, se non fosse a riposo perche' al quinto mese di gravidanza.Attualmente, solo il secondo sequestro disposto dal pm Stefania Ciccioli e' stato revocato. Un secondo provvedimento, disposto per maltrattamenti colposi, e' ancora pendente, impugnato in Cassazione, e nel frattempo i cani sono ospitati presso rifugi di Ancona, Osimo, Pesaro e Portorecanati.Dei 60 animali riconducibili all'associazione di Dusseldorf  presieduta da Uta Engelhardt, 18 sono cuccioli privi di documenti, proprio perche' accompagnati alle madri. Gli altri cani sarebbero destinati ad altre associazioni o privati. Haffa era pronta ad adottare uno degli animali dopo averne gia' adottati tre in Spagna, Svizzera e Grecia. L'ultimo, 'Winnie', avrebbe dovuto viaggiare con quelli bloccati ad Ancona, ma la signora lo aveva prelevato poco  prima della partenza, evitandone cosi' il sequestro alla frontiera.(ANSA) .

 
pagina iniziale bairos@tin.it pagina principale di questa sezione


p.s. il contenuto di questa sezione Ŕ molto importante in quanto la piaga dei traffici di animali verso il nord Europa Ŕ molto estesa.
Diffondete pi¨ che potete e diffidate di chi si si offre di sistemare animali in Germania, Austria Svizzera o chi mentendovi vi promette facili affidi. Controllate sempre lo stato degli animali nel tempo e non allontanateli dal territorio, perchŔ ricordatevi che la vostra ignoranza, la vostra indifferenza, la vostra complicitÓ, sarÓ la loro FINE.
Proseguite nella lettura entrando nella "pagina principale di questa sezione" e contribuite con noi alla diffusione di queste pagine e di questo argomento