La Nazione
Domenica 15 dicembre 2002
 
L'Enpa chiede legge a tutela degli animali

PERUGIA — «Proteggiamo Fido da esportazioni sospette»: l' Enpa di Perugia chiederà nei prossimi giorni alla Regione di approvare una legge che vieti l'esportazione a fini «scientifici» di cani e gatti all'estero. Una legge che già esiste da quest'estate in Emilia Romagna e che di fatto impedisce la vendita fuori dai confini nazionali degli animali in questione, spesso allevati in Italia e rivenduti in nazioni dove le leggi sulla vivisezione sono molto meno restrittive.
Tra gli animalisti c'è il forte sospetto che in Umbria questa pratica sia tristemente diffusa. Del resto già nel 1993 il fenomeno assunse dimensioni tali da spingere l'allora ministro Garavaglia ad emanare una circolare in cui si invitavano i canili comunali e convenzionati a prestare la massima attenzione al momento dell'affidamento dei loro ospiti. Alcune «associazioni protezionistiche — si leggeva nel testo — sarebbero in realtà solo uno schermo dietro al quale si celano intermediari che sono soliti rivendere gli animali in nazioni come Germania, Svizzera e Austria».
F.M.G.

pagina iniziale bairos@tin.it pagina principale di questa sezione


p.s. il contenuto di questa sezione è molto importante in quanto la piaga dei traffici di animali verso il nord Europa è molto estesa.
Diffondete più che potete e diffidate di chi si si offre di sistemare animali in Germania, Austria Svizzera o chi mentendovi vi promette facili affidi. Controllate sempre lo stato degli animali nel tempo e non allontanateli dal territorio, perchè ricordatevi che la vostra ignoranza, la vostra indifferenza, la vostra complicità, sarà la loro FINE.
Proseguite nella lettura entrando nella "pagina principale di questa sezione" e contribuite con noi alla diffusione di queste pagine e di questo argomento