Da La Repubblica - settembre 1993

Il traffico di animali verso Svizzera, Germania e Austria: prelevati a cifre irrisorie e rivenduti ai laboratori

DAL CANILE ALLA VIVISEZIONE "TRATTA" DI RANDAGI ALL'ESTERO

Roma - la "tratta dei randagi" ha come terminali i laboratori per la vivisezione in Svizzera, Germania e Austria, dove la legislazione sulla sperimentazione animale e' piu' permissiva che in Italia. Cani e gatti, prelevati dai canili pubblici e privati del nostro paese tramite l'intervento, anche in buona fede, di associazioni zoofile vengono poi affidati a sedicenti organizzazioni straniere di "amici degli animali" che ufficialmente dovrebbero custodirli in apposite strutture o trovare loro un padrone ma che, in realta', li consegnano alla sperimentazione farmaceutica e cosmetica.
La denuncia, contenuta in una circolare distribuita alle Usl, e' del ministro della Sanita' Maria Pia Garavaglia(.........)
Secondo il ministero della Sanita', infatti,  "si sarebbe instaurato un vasto traffico di cani e gatti che, prelevati a cifre irrisorie in Italia, verrebbero dirottati e rivenduti a cifre piu' elevate in Germania, Austria e Svizzera per essere destinati alla vivisezione". (.......)  

 

pagina iniziale bairos@tin.it pagina principale di questa sezione


p.s. il contenuto di questa sezione Ŕ molto importante in quanto la piaga dei traffici di animali verso il nord Europa Ŕ molto estesa.
Diffondete pi¨ che potete e diffidate di chi si si offre di sistemare animali in Germania, Austria Svizzera o chi mentendovi vi promette facili affidi. Controllate sempre lo stato degli animali nel tempo e non allontanateli dal territorio, perchŔ ricordatevi che la vostra ignoranza, la vostra indifferenza, la vostra complicitÓ, sarÓ la loro FINE.
Proseguite nella lettura entrando nella "pagina principale di questa sezione" e contribuite con noi alla diffusione di queste pagine e di questo argomento