BIG HUNTER
20 OTTOBRE 2011
 
Bufera sugli animalisti tedeschi: migliaia di cani spariti nel nulla
 
Secondo le stime del Dipartimento Benessere Animale tedesco, ogni anno in Germania spariscono tra i 100 mila e i 300 mila cani: la maggior parte dei quali affidati alle cure delle associazioni animaliste. La notizia, ottenuta confrontando i numeri dei decessi, le presenze nei canili e le stime dei cani nelle famiglie, ha provocato scalpore nel paese per il sospetto che il gran numero di cani spariti nel nulla (sono appunto centinaia di migliaia quelli di cui non si ha pi¨ traccia) siano ceduti  clandestinamente dagli animalisti ad ambulatori scientifici e facoltÓ in cambio di denaro.
A quanto pare le stesse associazioni importano in via ufficiosa dall'estero circa 350 mila cani l'anno, molti dei quali, Ŕ la tesi avanzata da diverse associazioni animaliste straniere e da alcune istituzioni statali,  Ŕ che gli animalisti tedeschi abbiano creato un business in piena regola, che permette di smaltire i cani in eccesso e di ricavarne del denaro: quello dei contributi statali elargiti per ogni cane, proprio come succede in Italia, e quello della vendita clandestina. A quanto pare gli accusati non sono in grado di confutare tali tesi, visto che non vi Ŕ traccia della provenienza e dell'identitÓ di ogni singolo cane a loro affidato. 

 


p.s. il contenuto di questa sezione Ŕ molto importante in quanto la piaga dei traffici di animali verso il nord Europa Ŕ molto estesa.
Diffondete pi¨ che potete e diffidate di chi si si offre di sistemare animali in Germania, Austria Svizzera o chi mentendovi vi promette facili affidi. Controllate sempre lo stato degli animali nel tempo e non allontanateli dal territorio, perchŔ ricordatevi che la vostra ignoranza, la vostra indifferenza, la vostra complicitÓ, sarÓ la loro FINE.
Proseguite nella lettura entrando nella "pagina principale di questa sezione" e contribuite con noi alla diffusione di queste pagine e di questo argomento