Black
 

 

E' giÓ passato pi¨ di un anno da quando Black, vecchio cane randagio venuto dal Molise Ŕ stato ospitato dal nostro Gruppo  presso una pensione a Milano. Eppure sembra ieri...... Novembre 2002: aeroporto di Linate. Quando abbiamo aperto la gabbia che trasportava questa sfortunata bestiola, quasi non credevamo ai nostri occhi. Quello che stava rannicchiato e tremante in quel trasportino era il fantasma di ci˛ che un tempo doveva essere stato un cane. Cieco, quasi completamente privo di pelo, con le zampe piagate e gonfie, una coda completamente spellata e l'anima di un essere amorfo. Questo era Black, il 16 novembre di un anno fa. L'opera dell'uomo aveva potuto lo scempio e la distruzione di un essere indifeso.
 

gennaio 2004

In tutto questo periodo, le cure costanti, il calore di un box pulito, il cibo abbondante e le nostre visite assidue, lo hanno trasformato in un essere vivo e sereno. Frutto di 13 mesi d'amore.
Black ora Ŕ un cane tranquillo. Pelo folto e lucido,  zampe completamente guarite e corpo "in carne". Il nostro cagnone riconosce le voci delle persone che si occupano del suo benessere. E' molto goloso di savoiardi, di cui non manca mai la razione giornaliera e trascorre le giornate sul grande letto morbido preparato appositamente per lui. Sembra un orsacchiotto, arrotolato sotto la lampada che lo riscalda. Ogni volta che sente pronunciare il suo nome alza le orecchie in modo discreto, quasi a volersi dimostrare indifferente alla chiamata.
Black non ha dimenticato gli anni di patimenti e di sevizie passati. Nei suoi movimenti si percepisce la diffidenza nell'uomo e il tradimento subito. Ma ora almeno Ŕ tranquillo, lontano dai giorni di stenti che hanno accompagnato la maggior parte della sua vita. Il diario si Ŕ fermato all'aprile 2003. Da allora Black non ha subito cambiamenti per quanto riguarda la salute e la vita. Le sue malattie sono costantemente sotto controllo e da circa otto mesi tutto Ŕ rimasto invariato. Faremo il possibile affinchŔ questa creatura possa continuare a vivere in serenitÓ e amore. Fino a quando gli sarÓ concesso di restare con noi.


Un ringraziamento particolare a chi, con l'adozione a distanza, ci aiuta al mantenimento di Black.
Un aiuto importante e un gesto di grande nobiltÓ d'animo nei confronti di questa bestiola.

Grazie davvero di cuore. Non dimenticatevi di lui!


sommario diario


bairos@tin.it


segue diario