TESTO ITALIANO

REPUBBLICA ELLENICA
MINISTERO PER LO SVILUPPO RURALE

UFFICIO STAMPA

Atene, 24/06/2008

COMUNICATO STAMPA

Il Ministro dello Sviluppo Rurale Signor Konstantinos Kiltidis, considerando le denunce comprovate e la documentazione in possesso della Direzione Generale Ministeriale Veterinaria e del Dipartimento salute animale, riguardante il traffico illegale di animali randagi che avviene in larga scala nel paese da molti aeroporti, porti e via terra, ha inviato Direttive scritte alle Autorità veterinarie del Paese imponendo maggiore attenzione a tutti gli Enti implicati in questi traffici ed una rigida implementazione della legislazione veterinaria esistente.

Il documento più importante e stato inviato a SYKE nazionale, al Ministero delle Finanze - Direzione delle Dogane, al Ministero degli Interni, al Ministero del Commercio Marittimo- Direzione Polizia Portuale, al Servizio Navigazione civile aerea – direzione degli Aeroporti, alla Direzione della Polizia di frontiera, all’Unione dei Comuni e delle Municipalità greche ed anche all’Associazione Veterinari Panellenici.

Qui di seguito riportiamo il documento del Signor Ministro, che ha inviato alle Autorità competenti.

REPUBBLICA ELLENICA
MINISTRO PER LO SVILUPPO RURALE
DIREZIONE GENERALE DI VETERINARIA
DIREZIONE SALUTE ANIMALE
Dip. Del controllo veterinario
Indirizzo: Aharnon 2, 10176 Atene, 24.06.08
Inform.: P. Fotinopoulos Rif.No. 258864
Tel. : 0030.210.212 5713
Fax : 0030.210.8252 673 A: Elenco destinatari

e-mail : ka6u047@minagric.gr

OGGETTO: trasporto illegale di animali

In base ad informazioni e dati di fatto in mano al nostro ufficio e ovvio che ci sono sforzi coordinati per il trasporto illegale dal nostro paese di animali randagi verso altri paesi della Comunità Europea, in numero elevato e da molti aeroporti, porti e via terra
Di norma queste persone appaiono come “amanti di animali” che inviano gli animali “per adozione per un futuro migliore” .
Da molto tempo il nostro paese ha preso misure all’avanguardia per proteggere gli animali randagi, combinate con la legislazione comunitaria, e si adopera per farli stare il meglio possibile.
Preghiamo tutti gli Enti preposti a non prendere sul serio gli appelli di interessamenti per il benessere animale o minacce di denunce a causa di “ostruzionismo” e di applicare rigorosamente la legislazione esistente.
Tenete bene in mente che alcuni di questi animali sono stati rubati ai loro proprietari
Per aiutare gli enti controllori che non hanno familiarità con la legislazione veterinaria, riportiamo qui di seguito le disposizioni più importanti:

Ogni cittadino Greco può detenere al massimo 2 animali domestici (cani o gatti) {Legge 3170/2003, articolo 6}
Ogni animale detenuto da privati deve essere identificabile con il microchip, con cui e identificato nel suo passaporto europeo che riporta il codice ISO della Grecia, emesso da un veterinario greco. Il nome del proprietario e scritto sul passaporto. I veterinari pubblici e privati di ogni Prefettura posseggono il lettore per leggere i codici elettronici di riconoscimento indicati in ogni passaporto, affinchè l’animale sia identificabile con il passaporto.

- Ogni viaggiatore può viaggiare con i suoi 2 (massimo) propri animali domestici.

- il proprietario degli animali non può essere un’associazione per la protezione animale o altra persona legale, ma solo una semplice persona (legge 3170 articolo 7)

- Lo scopo di questo viaggio non può essere il cambiamento del proprietario dell’animale, ne come regalo e ne come atto di vendita (direttiva europea 998/2003, articolo 3).

Al controllo del passaporto del viaggiatore, se porta con se animali domestici, anche i passaporti degli animali devono essere controllati ed il nome del proprietario deve essere identico a quello del viaggiatore.
Un accompagnatore rappresentante del proprietario può accompagnare gli animali che appartengono ad un’altra persona, premesso che abbia un’autorizzazione scritta del proprietario per il trasporto, i cui dati devono corrispondere a quelli riportati nel passaporto dell’animale. L’autenticazione della firma del proprietario deve essere legalizzata dalle autorità competenti.

- Se un cittadino Greco viaggia all’estero deve firmare una dichiarazione giurata che rientrerà con i suoi animali.

- Proprietari di animali che partono con i loro 1 o 2 animali con il semplice passaporto, per un viaggio con i loro animali da compagnia e rientrano senza questi animali, devono essere controllati/perseguiti per la cessione illegale del/dei propri animali ad un altro proprietario, a meno che certifichi la morte dei propri animali. Il controllo avviene dopo 10 o 20 giorni dalla partenza, in base alla dichiarazione giurata rilasciata alla partenza.

- Gli animali randagi sono controllati dai comuni, che vengono finanziati dal Ministero per lo Sviluppo Rurale e per l’Alimentazione, per la loro cattura, sterilizzazione e reimmissione sul territorio (Legge 3170/03, Articolo 7)

- L’adozione di animali randagi deve essere attestata con documenti delle Municipalità Decr.Minist. 280239/2003.

I Comuni o le Municipalità devono emettere I documenti di cessione con attenzione e responsabilità, e desideriamo sottolineare alle persone competenti, che le azioni di trasferimento ad individui privati verranno controllate.

- Un singolo cittadino (greco o straniero) può adottare massimo 2 animali.

- L’adozione che ha come scopo un’adozione successiva, e un’azione che deve essere indagata con la massima attenzione.

Ad ogni trasporto gli animali devono essere accompagnati dal passaporto che viene emesso come da articolo 5 della Direttiva Europea (ER 998/2003). In casi diversi, il trasporto e da considerare trasporto commerciale ed e regolato dalle disposizioni dell’articolo 10 del Decreto del Presidente della Republ. 184/1996 (controllo sanitario)

Trasporti commerciali

- Anche se si tratta di 1 animale, se viaggia non accompagnato (cargo) , costituisce un trasporto commerciale e deve essere comunque accompagnato dal passaporto e dal certificato sanitario, emessi da un’autorità veterinaria della competente prefettura e dal messaggio TRACES ([Direttiva 92/65/EC ,PD 184/96 di A 137).

- Trasporto di animali accompagnati dal proprietario o da accompagnatore: se il numero e superiore a 5 , può viaggiare solo come trasporto commerciale, per cui e necessario il certificato sanitario dell’autorità veterinaria greca del posto di partenza della spedizione ed un documento di trasporto del commerciante.

Se i destinatari del trasporto commerciale sono più di uno, e necessario un certificato per ogni destinatario.
In caso di dubbi o contestazione su quanto sopra, o in caso l’impiegato controllore ha difficoltà nel prendere delle decisioni, e pregato di contattare le Autorità veterinarie della Prefettura o della Dogana di frontiera, secondo quanto indicato nell’elenco allegato.
Se in quel frangente non e possibile avere indicazioni da un veterinario, gli animali devono essere bloccati sul posto finche non e stata chiarita la proprietà o l’origine di questi animali ed e garantita un’opinione da un veterinario statale. I dati della persone indicata come proprietaria devono essere messi a disposizione delle autorità sino alla decisione definitiva.
Chi infrangerà la legislazione suddetta verrà perseguito secondo le disposizioni di legge 2538/97 [A]΄ 242, articolo 13.

Il Ministro per lo sviluppo Rurale e dell’Alimentazione

Konstantinos Kiltidis

Elenco dei destinatari:

1. Direzioni veterinarie delle Prefetture del paese
2. SYKE
3. Servizio Navigazione Aerea – Direzione aeroporti
4. Ministero del Commercio Marittimo, Direz. Polizia portuale
5. Ministero delle Finanze e dell’Economia, processo doganale
6. Ministero degli Interni, a)DIrez. Polizia di frontiera
    b) Unione dei Comuni e delle Municipalita greche
7. Associazione Veterinari Panellenici

 

TESTO INGLESE

HELLENIC REPUBLIC
MINISTRY OF RURAL DEVELOPMENT
PRESS OFFICE

Athens, 24/6/2008

PRESS RELEASE

The Deputy Minister of Rural Development Mr.Konstantinos Kiltidis, taking into consideration proven allegations and documentation of the Ministry’s General Direction of Veterinary and the Direction of Animal Health concerning the, in high scale, illegal trafficking of stray animals from many airports, ports and land exits of the Country, forwarded written directives to the country’s Veterinary Authorities draws the increased attention of all implicated bodies to such incidents and the strict implementation of the existing veterinary legislation.

The relevant document was sent, also, to the country’s SYKE, the Ministry of Finance – Direction of Custom processes, the Ministry of Interior, the Ministry of Commerce Navigation – Direction of Port Police, the Civil Air Navigation Service – Direction of Airports, the Direction of bordering control Police, the Union of Greek Municipalities and Communities as well as to the Panellenic Veterinary Association.

We attach Mr.Deputy Minister’s document to the competent authorities.

HELLENIC REPUBLIC
MINISTRY OF RURAL DEVELOPMENT
GENERAL DIRECTION OF VETERINARY
DIRECTION OF ANIMAL HEALTH
Dep.of Veterinary Health Control
Address: Aharnon 2, 10176 Athens, 24.06.08
Inform. P. Fotinopoulos Ref.No. 258864
Teleph. 0030.210.212 5713
Fax : 0030.210.8252 673 TO: List of receivers

e-mail : ka6u047@minagric.gr

SUBJECT: Illegal transportation of animals

Based on information and evidences possessed by our Service, it is obvious that there are taking place coordinated efforts for the illegal transportation of stray animals to other countries of the Community , in high scale and from many airports, ports and land exits of the country.
Usually these persons appear as “animal lovers” who send the animals “for adoption to a better destiny”.
Since long our country has taken vanguard measures for the protection of stray animals and ,in combination with the community legislation, takes care for their best possible welfare.
We call the attention of all competent bodies, not to give faith to any appeal of animal welfare feelings, or threatens for suing due to “obstruction causing” and to strictly apply the existing legislation. Keep in mind that some of these animals may have been stolen by their owners.
To help the controlling bodies who are not very familiarized with the veterinary legislation, we state in short the main points of the relevant provisions:

Each Greek citizen can possess up to 2 pet animals (dogs or cats) {Law 3170/2003, article 6}
Each privately-owned pet animal should bring electronic identity of recognition, with which it is identified in his European passport that brings ISO code of Greece, provided that it has been published by Greek veterinarian. The name of owner is written in the passport. The public and private individual veterinarians of each prefecture, possess the appliances for reading the electronic numbers of recognition written in each passport, so that the animal is identified with the passport.

- Each traveler can travel with his own 2 (maximum) pet animals.

- The owner of the animals cannot be an animal welfare organization or other legal person, but solely a natural person (Law 3170 article 7).

- The purpose of this trip cannot be the change of the animal owner, either through donation or sale ( Eur Reg.998/2003, article 3).

At the traveler’s passport control , if he carries pet animals, there should be also checked the passports of the transported animals and the name of the owner should be identical with that of the traveler.
An escort- representative of the owner, can accompany animals that belong to another owner, provided that he has a written authorization for the transportation , the elements of which will coincide with the elements of the owner registered in the animals passport. The signature authentication of this authorization should be legalized by a competent Authority.

- If a Greek citizen travels abroad he has to sign a solemn statement that he will return with his animals.

- Owners of animals, who have depart with their 1 or 2 animals with the simple use of their passport, for a trip with their pet animals and return without these animals, should be checked for the illegal concession of the/ their animals to an other owner, unless they certify the death of their animal. The control is done by sampling after 10 or 20 days from the departure, on the base of the solemn statements that were drawn up at the departure.

- The stray animals are supervised by the Municipalities, which are financed by the Ministry of Rural Development and Foods for their catching, sterilization and rehabilitation in their natural environment (Law 3170/03, Article 7)

- The adoption of stray animal should be proven with documents from Municipalities. Min. Decision 280239/2003.

The municipality or Community authorities should issue the documents of concession with attention and responsibility, and we draw the attention of the competent persons that the actions of transfer to private individuals will be checked.

- An individual (Greek or foreigner) can adopt up to 2 maximum animals.

- The adoption aiming at a further adoption, it is an action that should be closely investigated.

At any transportation, the animals should be accompanied by the passport that is provided by the article 5 of the European regulation (ER 998/2003
In a different case the transport is characterized a commercial transport and it is under the provisions of article 10 of the Presidential Decree 184/1996 (HEALTH CONTROL)

Commercial transports

- Be it even 1 animal, if it travels unaccompanied (cargo) , constitutes a commercial transport and it should be accompanied by the passport and Health certificate, issued by the veterinary authority of the competent prefecture as well as a TRACES message ([Direct. 92/65/EC ,PD 184/96 of A 137).

- Transports of animals, accompanied by the owner or escort , the number of which exceeds the 5, can travel only as commercial transports, therefore it is required the existence of Health certificate from the Greek veterinary authority of the place of dispatch and a merchant recipient.

If the recipients of the commercial transport are more than one, then is required a certificate for each separate recipient.
In case of doubt or dispute on the above, or in case the controller employee realizes difficulty in the decision-making, he is requested to contact the veterinary authorities of the prefecture, or of the frontier stations, according to the attached list.
If the advice of a veterinarian is not possible at that time, the animals should be detained until the ownership or the origin of these animals is clarified and a responsible opinion by a state veterinarian is granted. The elements of the person appeared as owner should be kept at the disposal of the authorities until the final decision.
The infringers of the above legislation, should be persecuted with the provisions of Law of 2538/97 [A]
΄ 242, article 13.

The Deputy Minister of Rural Development and Foods

Konstantinos Kiltidis

LIST OF RECEIVERS:

7. Veterinary Directions of the Prefectures of the country
8. SYKE
9. Civil Air Navigation Service, Dir. of Airports
10. Ministry of Commerce Sail Navigation, Port Police Dir.
11. Ministry of Finance and Economics, Custom Process
12. Ministry of Interior, a)Bordering control police Dir.
     b) Union of Greek Municipalities and Communities
7. Panellenic Veterinary Associati

 

pagina iniziale bairos@tin.it pagina principale di questa sezione


p.s. il contenuto di questa sezione è molto importante in quanto la piaga dei traffici di animali verso il nord Europa è molto estesa.
Diffondete più che potete e diffidate di chi si si offre di sistemare animali in Germania, Austria Svizzera o chi mentendovi vi promette facili affidi. Controllate sempre lo stato degli animali nel tempo e non allontanateli dal territorio, perchè ricordatevi che la vostra ignoranza, la vostra indifferenza, la vostra complicità, sarà la loro FINE.
Proseguite nella lettura entrando nella "pagina principale di questa sezione" e contribuite con noi alla diffusione di queste pagine e di questo argomento