CORRIERE ADRIATICO

21 MARZO 2007

 

Destinati alla vivisezione
Salvati in porto oltre cento cani

 

ANCONA - Il sospetto della pratica barbara, senza cuore, della vivisezione è sbarcata ieri mattina al porto insieme alla nave dalla Grecia e il suo carico di cani in viaggio verso un destino infame. I carabinieri del Nas hanno avuto la soffiata giusta, e sono convinti di aver stroncato un traffico di animali da macellare per gli studi di laboratorio.
Lo scalo dorico è stato il porto del miracolo per un centinaio di Fido, che da migliori amici dell’uomo qualcuno voleva trasformare in cavie da sperimentazione. Erano stipati in scomparti all’interno di due Tir, avevano affrontato la trasferta non certo in prima classe. Diverse le razze rappresentate, uno stesso stato di prostrazione fisica dopo diverse ore di navigazione. Parecchie altre ne avrebbero dovute affrontare in strada per arrivare fino alla Germania, dove - ritengono gli inquirenti - erano diretti.
Il loro calvario è rimasto per fortuna a metà, grazie alla segnalazione arrivata ai carabinieri del Nucleo anti-sofisticazioni e alla loro capacità di trasformarla nella maxi operazione di sequestro che si è protratta praticamente per tutta la giornata di lunedì all’ombra del Guasco. I militari del Nas sono stati affiancati dagli esperti del servizio veterinario della Asl che insieme a loro, con professionalità e pazienza certosina, hanno verificato le condizioni sanitarie ed eseguito accertamenti sui certificati. Sono stati presi in esame uno ad uno. Controlli che hanno confermato i dubbi sull’anomalo trasporto, mentre la presenza di cavalli non è sembrata suscitare interrogativi riguardo alla regolarità. Gli autisti dei camion sono stati segnalati alla procura, e dovranno rendere ragione del viaggi che stavano conducendo e che è rimasto impigliato nella rete dei controlli in porto. Ai carabinieri i camionisti hanno abborracciato una spiegazione nient’affatto convincente. Hanno sostenuto che i cani erano stati acquistati da non meglio precisati proprietari, ma a domanda specifica non hanno saputo dire chi fossero. I cani sono stati portati in una struttura vicina alla città in grado di accoglierli. In attesa per loro di una soluzione migliore.

 

pagina iniziale bairos@tin.it pagina principale di questa sezione


p.s. il contenuto di questa sezione è molto importante in quanto la piaga dei traffici di animali verso il nord Europa è molto estesa.
Diffondete più che potete e diffidate di chi si si offre di sistemare animali in Germania, Austria Svizzera o chi mentendovi vi promette facili affidi. Controllate sempre lo stato degli animali nel tempo e non allontanateli dal territorio, perchè ricordatevi che la vostra ignoranza, la vostra indifferenza, la vostra complicità, sarà la loro FINE.
Proseguite nella lettura entrando nella "pagina principale di questa sezione" e contribuite con noi alla diffusione di queste pagine e di questo argomento