TICINONEWS
09/09/2011


Biasca: caccia al killer di fido

Due cani sono stati avvelenati lungo l'argine del fiume Ticino, tra Legh e Al Ponte. La polizia cerca testimoni

Da inizio anno a Biasca sono state sporte due querele contro ignoti per denunciare l'avvelenamento di due cani - uno dei due Ŕ deceduto - con del cibo intossicato. Gli avvelenamenti sono avvenuti lungo l'argine del fiume Ticino, tra Legh e Al Ponte.
"Si invitano eventuali testimoni - si legge in un comunicato odierno della polizia - a segnalare alla gendarmeria territoriale elementi concreti per individuare la persona responsabile degli avvelenamenti, chiamando il numero 091 816 30 11". Sempre la polizia invita i proprietari che finora non lo hanno fatto a sporgere querela.
"Per evitare sgradite conseguenze per la salute dei propri cani - si legge infine nella nota stampa - si invitano pure i proprietari a tenerli al guinzaglio per poter intervenire rapidamente negandogli la possibilitÓ di inghiottire il cibo avvelenato".

 


p.s. il contenuto di questa sezione Ŕ molto importante in quanto la piaga dei traffici di animali verso il nord Europa Ŕ molto estesa.
Diffondete pi¨ che potete e diffidate di chi si si offre di sistemare animali in Germania, Austria Svizzera o chi mentendovi vi promette facili affidi. Controllate sempre lo stato degli animali nel tempo e non allontanateli dal territorio, perchŔ ricordatevi che la vostra ignoranza, la vostra indifferenza, la vostra complicitÓ, sarÓ la loro FINE.
Proseguite nella lettura entrando nella "pagina principale di questa sezione" e contribuite con noi alla diffusione di queste pagine e di questo argomento