TIO.CH
19 SETTEMBRE 2011
 


RIVA SAN VITALE
Ancora un avvelenamento. Kira lotta contro la morte

 


 

RIVA SAN VITALE - Ancora un caso di avvelenamento. Ancora un cane e sempre a Riva San Vitale. Dopo il pastore maremmano, morto dopo una settimana di sofferenze per un boccone contenente veleno per topi, è la volta di Kira, un pastore tedesco di 9 anni.
La "tecnica" usata è la stessa. Veleno per topi. Kira abita a Riva San Vitale, in via Motta. "Probabilmente il solito vicino che non sopporta sentire cani che abbaiano  - spiegano i proprietari ancora scossi -. Oppure qualche vigliacco che se la prende con chi non può difendersi".
Una storia travagliata quella di Kira:  "L'anno scorso  è stata salvata da una prematura dipartita in quanto vecchia per essere adottata da qualcuno e con i vecchi proprietari impossibilitati a tenerla", spiegano i suoi proprietari. E la sua vita ora è appesa a un filo: "Abbiamo portato "Kira" dal veterinario alle 20.00 di venerdì sera. Dopo punture, flebo, radiografie, ecografie ecc. (erano ormai le 23.30) l'abbiamo portata a casa e fatta scendere dall'auto in braccio. Il veterinario ha fatto tutto ciò che era in suo potere, ma senza garantirci niente. Non si regge ancora in piedi, mangia pochissimo, ma ci auguriamo che ce la faccia".
"Ci stiamo muovendo per fare qualcosa - spiega Armando Besomi, presidente della Spa di Bellinzona - Dopo il caso di Biasca abbiamo optato per la taglia sul colpevole. Sono emersi altri due casi di avvelenamento e qualcosa si sta muovendo. Tutte le segnalazioni vengono girate alla polizia che sta provvedendo con le indagini per far luce su questa triste vicenda".

 


p.s. il contenuto di questa sezione è molto importante in quanto la piaga dei traffici di animali verso il nord Europa è molto estesa.
Diffondete più che potete e diffidate di chi si si offre di sistemare animali in Germania, Austria Svizzera o chi mentendovi vi promette facili affidi. Controllate sempre lo stato degli animali nel tempo e non allontanateli dal territorio, perchè ricordatevi che la vostra ignoranza, la vostra indifferenza, la vostra complicità, sarà la loro FINE.
Proseguite nella lettura entrando nella "pagina principale di questa sezione" e contribuite con noi alla diffusione di queste pagine e di questo argomento