EDDY


partito per il Ponte il 4 gennaio 2013

 

                                      

 

Ci siamo incontrati 12 anni fa.. ...sento dietro le mie spalle ancora i passi che abbiamo percorso insieme... Nei pomeriggi d’inverno, su marciapiedi bagnati di pioggia, nelle fredde albe di marzo, nelle notti d’estate..sotto piogge che ci sorprendevano all’improvviso....nei mucchi di foglie d’autunno dove fiutavi mille refoli di venti lontani che solo tu sapevi leggere...Sei partito per il Ponte il 4 gennaio 2013....spero sul Ponte  ci siano tanti mucchi di foglie d’autunno dove ancora ti tufferai come sempre facevi e da fiutare delicatamente come solo tu sapevi fare. Voi appartenete agli esseri che non hanno voce..eppure quando non ci siete c’è un silenzio assordante. Si dice che il tempo cancella tutto. Si dice che tutto ha inizio e fine...ma della tua costante presenza, della tua fedele amicizia, di quel cuore tenero che batteva dentro di te, di tutto questo e di molto altro...... non avrei mai voluto vivere la fine..quindi sei sempre con me e io con te...Ciao Eddy perdonami se puoi, perché sicuramente sei stato più paziente, generoso, amabile e saggio..di quanto lo sia stata io...è il grande limite di noi umani. Ora vorrei ancora parlarti, odorarti come tu facevi con me, accarezzarti e prepararti la pappa...Sei partito però perché eri molto malato...altrimenti saresti rimasto ancora con me ne sono certa.

Ti amerò per sempre perché non posso fare altrimenti.
                                                                                       
Milena Santarelli