SALLY VAN DER PELT


 

Ciao Marina e buonasera iscritti!

Come moderatrice del Gruppo Bairo sulle due pagine di FB  -b visitatele e i scrivetevi ,mi raccomando ;)  - ho scritto un messaggio a tutti gli iscritti,poi:

una nota:

messaggio in bacheca :

dove una ragazza consiglia a Marina ,cito:

"vai a denunciare subito e porta li la polizia con te e digli cosa vogliono fare è reato uccidere un animale, vedrai che la polizia ti aiuterà"

Ho provveduto a diffondere la protesta (io ho già contattato la Tirrenia) ; ho anche tradotto il messaggio in inglese e l'ho inviato ai miei contatti personali : alcuni hanno commentato che è un vero assassinio annunciato e un' altra utente mi ha assicurato che coinvolgerà quante più persone possibili.
Ho scritto anche nel mio messaggio alla Tirrenia che ho avvertito le mie conoscenze estere ,gente attenta al benessere animale nonchè potenziali turisti......

E speriamo che le proteste abbiano esito favorevole per la colonia........

Sally

 

******************************

 
giugno 2009 - pubblicato in ML. di Bairo 

da Marina da Palermo:
 
 
Questa è un'emergenza ! Mamma gatta con tre piccoli rischia di essere uccisa nel porto di Palermo. La colonia è iscritta al canile municipale di Palermo.  La gatta è nata e cresciuta all'interno del porto. Tralascio la sparizione degli altri soggetti adulti....misteriosa sparizione! Ma gli impiegati di una nota società di navigazione hanno minacciato di avvelenare la famigliola o murando l'apertura dalla quale entra ed esce la mamma gatta o di avvelenare tutti con la disinfestazione o altri mezzi. La gatta è selvaggia e continui appostamenti per salvare i cuccioli, ben nascosti sono stati vani. Ne ho preso solo uno, che  ho adottato. Vorrei lasciar fare alla natura. I cuccioli cresciuti escono da soli, senza violenza e con calma, ma non mi danno tempo. Non danno tempo alla mamma gatta! Ancora un esempio di degrado, inciviltà, violenza perpetrata ai danni degli animali nella mia tanto derelitta città. Se volete aiutarmi contattate la Siremar la società di navigazione colpevole. Inviate e-mail di protesta sul sito www.tirrenia.it  o telefonate alla tirrenia navigazione sede di Napoli o Palermo. I numeri sono sul sito o in qualsiasi elenco. Bisogna far presto: potrebbero essere avvelenati da un momento all'altro e naturalmente le prove sparirebbero...........
Grazie
Marina