INVIATA DAL GRUPPO BAIRO E SOSTENITORI IN DATA 05/07/05

TESTO INGLESE

Dear Sirs,
Since long time , at international level, horrible letters are sent concerning cruelty towards stray animals in Greece and Italy. Real animalwelfare groups located on the territories are attacked to not doing the necessary for the welfare of the pets (so as vets) and announce touristic boykott.
We won't think that under the cover of this actions of this "strange" interests, there's a real organisation created to picking up pets (dogs and cats) to bring them in other countries where no trace of them can be found. As Greece (unfortunately not also Italy), recently imposed the embargo for this illogical export, the interested people are doing all their utmost to miscreditate your country as they also made towards Italy, after a few articles  appeared also in Italy about big exports of dogs and cats towards northeuropean countries.
We believe that all serious countries must protect and defend their pets, also  educate the citizens to love and respect animals, but the export to unknown destinations is not acceptable and the phrenetic actions of the exporters causes high doubts on their real interests regarding the animal welfare, that, we repeat it, disappear totally: the few adresses given are false, the phone numbers do not correspond to the indicated country etc.... 
It's to you now to think about the real destination of the "saved" animals by these benefactors that live making this "job".

Best regards

TESTO ITALIANO

Egregi Signori, da tempo circolano a livello mondiale lettere orrende che parlano di maltrattamenti di animali in Grecia ed in Italia e che accusano i Governi e le associazione vere presenti sul territorio di non adempiere ai loro doveri (per la Grecia vengono accusati anche i veterinari) e annunciano il boicottaggio turistico.
Non vorremmo che sotto a tutto questo strano "interesse" si nasconda una autentica organizzazione creata appositamente per prelevare animali (cani e gatti) e portarli in paesi stranieri ove non si possono mai più ritrovare le loro tracce. Poichè la Grecia ( e purtroppo non anche l'Italia) ha recentemente posto la parola FINE a questa esportazione illogica, gli interessati si sono messi in moto per screditare al massimo il vostro Paese ed hanno allargato questo discredito anche al nostro Paese dopo alcuni articoli giornalistici che denunciavano le esportazioni massicce di cani e gatti verso il Nord Europa.
Noi pensiamo che ogni Paese serio deve proteggere e difendere  i propri animali, se non altro per educare i cittadini ad una sensibilità doverosa, ma l'esportazione verso l'ignoto è inaccettabile e la frenesia dimostrata dagli esportatori lascia quanto meno enormi dubbi sul loro reale interesse verso il benessere degli animali che, lo ripetiamo, scompaiono nel nulla assoluto: i pochi indirizzi forniti risultano falsi, i numeri telefonici non corrispondono al Paese indicato ecc.
Lasciamo a Voi il dramma di trarre le dovute considerazioni sulla fine reale degli animali "salvati" da codesti benefattori che vivono facendo questo "lavoro".

Cordiali saluti

 

INDIRIZZI A CUI INVIARE:


A: info@primeminister.gr; pressoffice@primeminister.gr; dimavra@otenet.gr; info@mintour.gr; mfa@mfa.gr; cio@mfa.gr; Info@Ypai.gr; generalenquiries@noc.culture.gr; w3admin@culture.gr; minjust@otenet.gr; evie@greekembassy.org; espresso@espressonews.gr; info@apogevmatini.gr; tanea@dolnet.gr; editor@ekathimerini.com; elef@enet.gr,elet@enet.gr;
anastasi@cityofathens.gr; emarinak@tui.gr; paravantes@cityofathens.gr; evie@greekembassy.org; NYCcons@greekembassy.org; congremi@tin.it; hellasve@libero.it; gr.consolato@iol.it; spiridula.krokidi@tin.it;
gremroma@tin.it; gremroma@tin.it; ufficiostampa@ambasciatagreca.it; congrena@tin.it; info@minagric.gr;
Grafyp@ypan.gr; minjust@otenet.gr; journalists@mod.gr; egov@mail.yen.gr; cio@mfa.gr; state@government.gr; Info@ypes.gr; info@mathra.gr; press@yme.gr; ypetho@mnec.gr; service@dorg.minenv.gr; webmaster@mohaw.gr
 

Cc: K9mailbox@yahoo.com
 

pagina iniziale bairos@tin.it pagina principale di questa sezione


p.s. il contenuto di questa sezione è molto importante in quanto la piaga dei traffici di animali verso il nord Europa è molto estesa.
Diffondete più che potete e diffidate di chi si si offre di sistemare animali in Germania, Austria Svizzera o chi mentendovi vi promette facili affidi. Controllate sempre lo stato degli animali nel tempo e non allontanateli dal territorio, perchè ricordatevi che la vostra ignoranza, la vostra indifferenza, la vostra complicità, sarà la loro FINE.
Proseguite nella lettura entrando nella "pagina principale di questa sezione" e contribuite con noi alla diffusione di queste pagine e di questo argomento