Egregi Signori.

Purtroppo dobbiamo constatare una volta di più che esistono in Italia, paese del diritto, leggi di prima e di ultima categoria. Come dire che la legge la fa ognuno di noi, che il paese del diritto è solo sulla carta e la salvezza degli animali, per l’amministrazione comunale di Foggia, è un'opzione.

E' pervenuta presso la nostra sede la testimonianza che alleghiamo e che ci lascia alquanto allibiti.

Rammentiamo alle autorità competenti che le leggi a tutela degli animali anche se blande, esistono e vanno applicate. Oltre alla ormai conosciuta legge n. 473 del 22 novembre 1993, art. 727 contro i maltrattamenti di animali, è stata emanata anche  una sentenza della Cassazione (Cassazione 8547/2002, 31 maggio 2002), la quale ha ritenuto in particolare che la nozione di maltrattamento di animali che si desume dal codice penale non va individuata solo con riferimento alla violenza fisica, ma comprende anche aspetti comportamentali ed ambientali di carattere sia commissivo che omissivo. E che, mentre l'ipotesi dell'incrudelimento può essere ragionevolmente configurabile solo in presenza dei dolo, quella della detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura è configurabile anche a titolo di colpa. Detenere esseri viventi nelle condizioni qui sotto descritte è contro la legge e contro la sensibilità di chiunque abbia a cuore il rispetto per la Vita.
Chiediamo quindi che le autorità intervengano immediatamente per porre fine a questa vergognosa situazione.

Gli animali non sono oggetti ma esseri viventi, esistono leggi da rispettare e noi pretendiamo che vengano rispettate.

 

........................GRUPPO BAIRO Onlus        
www.bairo.info
 

firme dei sostenitori del messaggio: 

p.s. testimonianza in allegato

cari amici di bairo
vi scrivo perchè ogni venerdì nella città di foggia i cittadini assistono silenti ad uno spettacolo indecente.

ogni venerdì a foggia nella piazza antistante lo stadio si tiene il mercato cittadino con migliaia di gente e di bancarelle...tra le bancarelle in mezzo alla folla ,in mezzo alle urla ,in mezzo alla confusione e soprattutto sotto il sole cocente di una città afosa strane persone non identificate si permettono di allestire una compravendita di animali......canarini,pappagallini,conigli nani di ogni razza,cavie,criceti,anatroccoli,pulcini,pesci rossi e addirittura pitoni e iguane vengono smerciati come pezze americane...
lo scandalo più grande consiste nel fatto che tra le migliaia di persone passeggiano serenamente vigili urbani per garantire l'ordine pubblico e la legalità della compra vendita...
questi vigili però spesso dimenticano che dei poveri esseri indifesi non possono essere tenuti in quelle condizioni sotto il sole senza acqua,ammassati in strettissime gabbie,per non parlare della legalità della vendita di rettili!!!
all'attenzione dei bancarellai e dei vigili più volte persone di buon senso hanno fatto notare l'illegalità della situazione che va contro la tutela e il benessere di quegli animali...la realtà come spesso accade non è cambiata!!!

vi prego cari amici di bairo fermate questa compra-vendita abusiva e spietata che nuoce in prima persona alle povere creature protagoniste impotenti e per ultimo alla moralità di una città che di certo non vanta una felice realtà passata e presente!!!

grazie guido

 

pagina iniziale bairos@tin.it torna alla pagina dei messaggi