Egregi signori
Ci  riferiamo all'articolo allegato e proviamo orrore nel leggere che una  cacciatrice, una che dovrebbe spontaneamente, naturalmente sentirsi materna,   non si senta in colpa per aver ucciso un piccolo di cervo, cioè un cucciolo, una creatura che aveva appena aperto gli occhi alla vita!
E lo dichiari candidamente, come parlasse di un gesto altruistico e  non di una vigliacca violenza.
Costei non si sente in colpa perchè,  poveretta, è abituata, come se un assassino ammettesse: non mi sento in colpa perchè tutti in casa mia uccidono, un ladro rubasse perchè tutti in famiglia rubano e così via, impostando l'equazione: se intorno a me uccidono uccidere è giusto, rubano rubare è giusto, ecc. ecc..
Questa devastante "filosofia" rappresenta la spia del degrado culturale, dell'incapacità di sentire, dell'impossibilità di pensare, dell'inutilità della coscienza.
A tanto si arriva quando pensiamo il mondo a nostra immagine e somiglianza.
 
........................GRUPPO BAIRO Onlus        
www.bairo.info
 
firme dei sostenitori del messaggio: 

p.s. articolo di cronaca in allegato

 
 
L'ADIGE (Trento)
03/07/2005
 
La maturanda con la passione venatoria
CACCIATORI. Foto di gruppo dei settantuno cacciatori premiati per le nozze d´oro con la doppietta
 
Hanno 18 e 19 anni. Il primo lavora come elettricista, la seconda sta facendo gli esami di maturità alle Iti di Trento.
Sono i cacciatori più giovani del Trentino: Roberto Martinelli di Ponte Arche e Anna Delpero di Vermiglio. Nella giornata consacrata alla festa dei cacciatori più navigati, il presidente Sandro Flaim ricorda e premia anche loro.
Roberto Martinelli spara da meno di un anno e finora la sua preda più prestigiosa è stata un fagiano. A caccia va con lo zio Celestino. Anna Delpero, invece, ha già all´attivo l´abbattimento di un piccolo di cervo: “Non mi sono sentita in colpa – ammette – perché a casa mia sono tutti cacciatori, dal nonno al papà, e ci sono abituata”. Ed è proprio con il genitore, si chiama Sergio, che la sorridente Anna va a caccia.
 
 

messaggio pubblicato sul quotidiano l'Adige del 3/7/05 - risposta di un lettore Andrea Valeri - risposta di Anna Delpero (la cacciatrice) - altra risposta di Anna Delpero e di tale Thomas del Trentino Alto Adige

 

pagina iniziale bairos@tin.it torna alla pagina dei messaggi