Egregi signori
Ci riferiamo alla mostra concorso dei cani che avrà luogo il 28 agosto a Venegono Superiore (VA) il cui ricavato andrà alla ricerca medica.....
Se il vostro scopo di aiutare chi soffre è nobile, pensiamo che molta sia anche l'ignoranza sulle attività che sponsorizzate perchè, conoscendole, considerereste il vostro comportamento come lo consideriamo noi: una autentica beffa. Animali ignari, come ignara è l'innocenza, usati per torturare altri viventi e non importa  se questi ultimi saranno topi, conigli, scimmie o...cani.
Perchè questa è la ricerca: tortura cioè, chiamandola senza eufemismi,  vivisezione. Uno dei più barbari, feroci, ignobili sistemi di schiavitù che l'uomo ha escogitato per il proprio esclusivo interesse; uno dei più barbari, feroci, ignobili sistemi di violenza con cui l'uomo impone sofferenze indescrivibili a creature senzienti e incolpevoli.
Amputazioni, tagli, incisioni, asportazioni, e........tanto ancora, di inimmaginabile e insostenibile per chi ha, dentro di sè, sentimenti umani. 
Se lo scopo di un'azione è nobile anche lo strumento per raggiungerlo dovrà essere nobile perchè "da un cattivo seme nascerà una cattiva pianta".
Attualmente, nel mondo medico scientifico si sta delineando la necessità di una diversificazione tra farmaci per uomini e per donne, per bambini e per anziani, addirittura per uomini di pelle nera. Perchè quindi continuare in questa tremenda perversione che è la vivisezione?
Vi proponiamo di destinare le vostre donazioni alla ricerca sì ma a quella pulita, moralmente degna e congruente con quelle virtù che la nostra cultura pretende di elevare a stella polare: la ricerca con i metodi alternativi che non si avvale della sofferenza.
In Italia è stata attivata da tempo una Piattaforma (IPAM) per la ricerca di questi metodi come già avvenuto negli altri paesi europei ( www.ipamitalia.it ) perchè da molte parti del più attento mondo scientifico, la sperimentazione sugli animali è considerta un errore, anzi una truffa.
Vi anticipiamo alcune considerazioni che potete trovare in vari siti tra cui http://www.bava.pwp.blueyonder.co.uk/lie.html.
 
""""""""""""Una menzogna che ci sta uccidendo

La sperimentazione animale, altrimenti nota come vivisezione, è direttamente responsabile della crescita di cancro, diabete, difetti neonatali, artrite, distrofia muscolare, leucemia, ogni genere di malattia mentale ed un’infinita serie di altre vecchie e nuove afflizioni quali la malattia di Alzheimer e l’AIDS. Queste malattie stanno provocando la più massiccia, sistematica e diffusa distruzione della salute umana mai conosciuta. 

La ragione fondamentale è che la ricerca è oggi basata quasi interamente sulla sperimentazione animale, che è una truffa medica e scientifica. È impossibile ricreare in un animale sano una malattia che si sviluppa spontaneamente poichè una volta “ricreata” essa non è più la malattia naturale ed originale. L’ovvio risultato dell’osservare gli animali artificialmente malati è che il dato ottenuto non è applicabile all’uomo ed è pertanto tragicamente fuorviante. Questa è la ragione per la quale nessuna malattia è stata curata nel ventesimo secolo, con l’eccezione del controllo delle malattie infettive, raggiunto grazie alla nutrizione, all’igiene ed alle misure sanitarie pubbliche. Di conseguenza, tutte le vecchie malattie, insieme alle nuove, stanno uccidendo e danneggiando ogni giorno sempre più persone, compresi voi ed i vostri familiari ed amici."""""""""""""""""""

 

"""""""""IL LINGUAGGIO DELL’INGANNO

Il linguaggio usato in relazione alla ricerca con animali vivi fa sì che la brutale realtà sia il più possibile nascosta al pubblico. L’oggettivizzazione di creature viventi facilita la continua implementazione dell’attività. Il suo scopo è quello di coprire la cruda realtà. Il linguaggio tecnico scientifico può anche portare il profano a concludere che vi sia importanza, laddove importanza non vi è.

Esempi

  • “strumenti” o “preparazioni”     - animali di laboratorio
  • “somministrazione orale” - alimentare forzatamente un animale infilandogli una sonda giù per lo stomaco o forzare varie sostanze nell’animale via esofago in altre maniere brutali.
  • “effetti sub-letali” – animali avvelenati che soffrono profondamente e sono quasi, ma non del tutto, morti
  • “risposta alla dose di sopravvivenza” – vedi sopra
  • “mutamenti anticipati nelle condizioni egli animali” – raramente descrivono cosa gli animali passeranno veramente durante e dopo l’esperimento
  • “metodi di estinzione” – tortura mediante sete, fame o scosse elettriche
  • “desidera stabilire un modello” – vuole sperimentare sugli animali
  • “geneticamente modificato” o “organismi” – animali geneticamente modificati
  • “strumenti sovrani” – animali transgenici
  • “sistema sperimentale appropriato” – animali transgenici
  • “decapitation” – tagliare la testa all’animale (“decapitation” è un termine ingannevole perché in lingua inglese solitamente la decapitazione viene definita come “beheading”)
  • “dislocazione cervicale” – torcere il collo dell’animale
  • “è stato testato su modelli animali assoggettati a carenza di ossigeno” – abbiamo soffocato i porcellini neonati
  • “animali usati” – congelatori traboccanti di sacchi di plastica contenenti animali morti la cui vita è stata sprecata nel laboratorio
  • “sacrificare” – uccidere

Se l'etica non è parola vana ma significante, dovreste riflettere come noi: la ricerca tramite la sperimentazione con gli animali è indegna dell'uomo..... e se la scienza non viene degradata a scientismo, la vivisezione è, oltre che indegna anche antiscientifica.

La  nostra personale stella polare, a lungo cercata e contemplata,  ci  indica la strada.

 
........................GRUPPO BAIRO Onlus        
www.bairo.info

 
firme dei sostenitori del messaggio: 

 

pagina iniziale bairos@tin.it torna alla pagina dei messaggi