Egregi signori
Vi trasmettiamo la fotografia di un gatto impallinato da più di un cacciatore.
I cacciatori  uccidono anche i gatti nonostante non siano compresi nelle specie cacciabili, essi derogano da soli, non hanno bisogno di ufficialità e neppure di legalità.
Il massacro dei gatti si ripete ad ogni apertura di caccia senza che nessuna bell'anima umana impegni la propria coscienza a combatterlo.
Come si può sostenere, accettare, ignorare, questa forma di violenza?
Soltanto i cacciatori, dediti alla sopraffazione dei deboli, e tutti coloro che li sostengono possono soprassedere; così facendo non sanno, però, che coltivano la serpe in seno: l'uomo violento. E l'uomo violento è cieco, la sua violenza colpirà ovunque.
Noi combattiamo per l'abolizione di questa violenza.

 

........................GRUPPO BAIRO Onlus
www.bairo.info
 

firme dei sostenitori del messaggio:
 

 

pagina iniziale bairos@tin.it torna alla pagina dei messaggi