Egregi signori
Nel territorio di Sondrio devono esserci persone molto crudeli.
Troppo spesso leggiamo di gesti vergognosi a danno di animali indifesi.
Gente crudele e vigliacca che  si accanisce, nascondendosi,  con i più deboli fra i deboli.
Gente che ha un'anima diabolica, dove non c'è posto per i sentimenti "umani" ma soltanto per le aberrazioni. Gente che gode a sentire le urla di dolore, che freme vedendo dibattersi la creatura viva,  che esulta ingozzandosi di ferite, sangue,  arti spezzati....... come se la barbarie ancora si attardasse nelle valli.
La società civile e le istituzioni dovrebbero promuovere con determinazione l'isolamento di costoro, affinchè non venga contaminata la coscienza collettiva ricordando che tutti i crimini, tutte le indegnità umane sono accadute non tanto perchè qualcuno le ha promosse ma, soprattutto, perchè molti, troppi, la stragrande maggioranza le ha permesse.
Chiediamo a chi sa qualcosa di parlare, a non comportarsi secondo omertà e chiediamo alle amministrazioni di intervenire con energia per fermare gli episodi di barbarie dei  propri concittadini.
Se non è la coscienza a muovere, muova almeno la legge!
 
........................GRUPPO BAIRO Onlus
www.bairo.info
 

firme dei sostenitori del messaggio:

p.s. articolo di cronaca in allegato

 

Sedi ENPA
19/01/06
 
 
L’ENPA PROTESTA: DUE GATTI TORTURATI E CROCIFISSI RESTANO APPESI AL MURO PER GIORNI E NESSUNO INTERVIENE
 
Valdisotto (Sondrio)
Due gatti morti crocifissi al muro di una casa disabitata nel paese di Valdisotto (Sondrio), lasciati lì a far rabbrividire i passanti senza che nessuno intervenisse. È successo tra fine novembre e i primi di dicembre, ma solo in questi giorni l’Enpa ne è venuta a conoscenza per una lettera inviata da un’abitante della zona, che chiedeva giustamente un intervento per individuare i responsabili dell’inquietante episodio di violenza. La sezione Enpa di Sondrio ha depositato in Procura una querela contro ignoti e ha segnalato al Sindaco di Valdisotto la gravità di una simile vicenda.
All’ovvio sdegno per la crudeltà inflitta ai poveri animali, i cui corpi sono rimasti perfettamente conservati per il freddo di questi giorni, si aggiunge da parte dell’Enpa una critica all’indifferenza mostrata da chi, assistendo a un simile spettacolo, non ha pensato di fare qualcosa per mettere fine allo spettacolo indecente dei corpi esposti dei due quattrozampe, che probabilmente hanno subito torture indicibili prima di essere appesi per un ultimo oltraggio. Se individuati, i responsabili sarebbero passibili non solo di una multa salata, ma rischiano il carcere per maltrattamento e uccisione di animale.
 
 

Risposta di Ugo Rodigari - assessore del comune di Valdisotto e la giunta e controrisposta del GRUPPO BAIRO

pagina iniziale bairos@tin.it torna alla pagina dei messaggi