Egregi signori
Parafrasando il vecchio adagio diciamo: la mamma dei superficiali, inconsistenti, insignificanti esattori di crudeltà è sempre incinta.
Le Province sparano. Sono istituzioni con il fucile dalla pallottola in canna. Un po' di rumore per rendersi visibili. Un servizio ai prepotenti di vocazione.
Se vengono uccisi cormorani, nutrie, scoiattoli grigi, volpi....... o capre, non è importante per tali esattori che non pensano ma obbediscono.
Noi rivendichiamo il diritto dell'ambiente al rispetto, il diritto degli animali al rispetto e alla considerazione in quanto soggetti di una vita, il diritto dei cittadini ad essere ascoltati.
La Provincia di Piacenza rispetti il suo compito di tutelare l'ambiente, rinunci alle esecuzioni sommarie  e proceda a coltivare l'etica anzichè l'inciviltà.
Protestiamo e ricordiamo.
 
........................GRUPPO BAIRO Onlus
www.bairo.info
 

firme dei sostenitori del messaggio:

p.s. testimonianza in allegato

 

Su La Libertà di Piacenza del 19 e del 20 c.m. è apparsa la notizia che 10 capre selvatiche, che vivevano da 30 anni nel comune di Travo, libere tra i rilievi della Pietra Parcellara, sono state abbattute dagli "operatori di selezione" della Provincia in forza di una norma che impedirebbe il "pascolo libero caprino". Persino il Sindaco di Travo si è dichiarato contrario e non informato della decisione presa dalla Provincia.

 

pagina iniziale bairos@tin.it torna alla pagina dei messaggi