Egregi signori
Per i canadesi uccisori di cuccioli di foche il cuore è soltanto un muscolo, la coscienza una grinza della pelle, il pensiero un rottame di ferro contorto.
I sentimenti non albergano in questi concentrati fisiologici altrimenti si commuoverebbero non soltanto davanti alla bellezza e all'innocenza tradite, ma anche davanti alla tenerissima età di animali indifesi, neonati, cuccioli, inermi e bianchi sulla neve bianca, in attesa che il loro sangue rosso scorra a mutare il paesaggio e i loro belati si interrompano dopo che il primo uncino del carnefice avrà penetrato il loro corpo.
Inutile la compassione, inutile la cultura, inutile la giustizia, inutile la grandezza, inutile la coscienza. 
Non esiste civiltà del nord e inciviltà del sud. Voi dimostrate che è  una mistificazione. Non esiste barbarie del sud e progresso morale del nord. E' ipocrisia.
Esistono gli uomini che per una manciata di soldi compiono orrendi massacri, gesti ripugnanti, stragi bibliche di innocenti (niente è cambiato sotto il sole).
E ci domandiamo come possano mogli, figli, genitori di questi  esseri disumani, bruti che compiono e  ordinano la carneficina, provare per costoro  teneri sentimenti. E ci domandiamo come possano quelli che compiono la carneficina di creature inermi con metodi e strumenti vili, provare tenerezza per  le loro mogli, figli, genitori. Incomprensibile.
Signori canadesi se dal privilegio dei vostri scanni, avete il coraggio di accettare ciò che ordinate, vi proponiamo anche di guardare quello che accettate. Il sito  http://www.cremonaonline.it vi informerà.
Intanto per noi, il Canada è off limits.

........................GRUPPO BAIRO Onlus
www.bairo.info

 

firme dei sostenitori del messaggio:
 

p.s. articolo di cronaca in allegato

 

LA PROVINCIA DI CREMONA

25 MARZO 2006
 
Canada. Saranno uccisi 335.000 piccoli
Caccia alle foche al via Nel mirino i cuccioli
 
ROMA — Al via da oggi la caccia alle foche in Canada che prevede lo sterminio di 335.000 di cuccioli di appena due settimane di vita (325.000 per prelevarne le pelli da esportare in Europa e in altre nazioni, e 10 mila per gli usi locali degli aborigeni): lo annuncia la Lav aggiungendo che «il più grande e crudele massacro al mondo di mammiferi marini» ottiene «una sempre più ferma contestazione internazionale». Secondo la Lav, nei ultimi tre anni «sono state uccise ben 10.312 foche in più rispetto all'ampia quota ufficiale autorizzata di 975.000 animali. Il 98% delle foche uccise in Canada nel 2005 aveva meno di 3 mesi di vita ed erano quindi tutti cuccioli».

 

Risposta dell'ambasciata del Canada di Roma più due allegati

pagina iniziale bairos@tin.it torna alla pagina dei messaggi