Egregi signori
le persone che si sentono generose e solidali, persone che placano il loro bisogno di altruismo offrendo denaro alla ricerca.....non pensano che di fatto prendono in mano un bisturi e  tagliano, incidono, spezzano, invadono corpi innocenti. Si sporcano le mani di un sangue che grida e che soffre, che viene sacrificato su quell'altare umano che mai ha cessato di essere eretto per alimentare crudeltà e violenza.
Come può da un gesto crudele (da un seme cattivo) nascere la compassione (una buona pianta)?
Non può.
Esiste invece una ricerca moderna, tecnologica, avanzata, etica, che non schiaccia di dolore creature vive e sensibili: è la ricerca che non usa animali e che i luoghi seri della scienza conoscono.
Ma i vecchi carnefici, quelli che guidano verso l'orrore hanno sempre bisogno di vittime e di plagio, di coltivare propri interessi e privilegi.
Nessuno si chiede perchè dopo decenni, miliardi di miliardi di denaro pubblico, miliardi di animali torturati, il cancro non sia stato ancora debellato?
Nessuno si chiede perchè dai laboratori umani escano nuove malattie? Ma anche tanti farmaci per ingrassare l'industria e chi la sostiene. Quante volte i  portavoce della medicina seria hanno ripetuto che i farmaci veramente utili sono poche centinaia mentre in commercio ce ne sono milioni?
Perchè non si raccolgono fondi per dare slancio alla ricerca alternativa?
L'Ail (Associazione Italiana contro le Leucemie) fa sperimentazione animale.  Dunque una raccolta fondi in cui gli animali (per somma derisione e scherno) "aiutano" loro malgrado, la ricerca su altri animali.
Oltre il danno la beffa e le brave persone nel frattempo si divertono noncuranti di ciò che comporta il loro gesto.
E' davvero triste constatare quanta poca riflessione ci sia nella mente umana. Forse fra gli iscritti alle gare che si svolgono per questa raccolta fondi, c'è pure chi condanna la vivisezione e non sa che mentre il suo bastardino gareggia per divertimento, un altro cucciolo suo simile sta patendo le pene dell'inferno in uno stabulario.
Già, ma qualcuno potrebbe asserire che sono solo  topi le cavie usate per la ricerca. Niente cani,  gatti, o comunque bestiole che "scaldano il cuore" perchè carine e di compagnia.
Non è così. La vivisezione usa cani, gatti, scimmie, uccelli, conigli, maiali....non disdegna niente. Perchè dovrebbe?
Un animale con faccia di cane o uno con faccia di topo per i vivisettori sono la stessa cosa.
E non disdegna neppure l'uomo. Ma non l'uomo  protetto e coccolato dal benessere. L'uomo miserabile, il vecchio impotente, i bambini di strada, gli orfani......quante volte abbiamo letto......e dimenticato  queste vittime?
La vivisezione, dal punto di vista etico ma ora anche da quello scientifico, deve essere abolita perché rappresenta un esempio di comportamento specista, gravemente lesivo di tutti i diritti che le più avanzate correnti di pensiero filosofico riconoscono agli animali; essa è un crimine in qualsiasi modo si tenti di giustificarla: che la si compia credendo di "far del bene all'umanità", o che la si compia, come spesso avviene, solo per interessi personali o di carriera.
Ecco alcuni approfondimenti:
 
Noi siamo cresciuti e voi?

........................GRUPPO BAIRO Onlus
www.bairo.info
 

 
firme dei sostenitori del messaggio:
 
p.s. articolo di cronaca in allegato 
 
IL GAZZETTINO
17 SETTEMBRE 2006
 
Animali in mostra per raccogliere fondi per la lotta alla leucemia
 
Fossalta di Portogruaro (VE) - Saranno gli animali , cani, uccelli, animali esotici e da cortile, rettili ed animali acquatici ed altro ancora, i protagonisti del successo del progetto di Loris Tiso, che da venti anni, con questo tipo di manifestazione raccoglie fondi da dedicare al Centro contro la leucemia infantile Ail di Padova diretto dal professor Luigi Zanesco. Un organizzatore instancabile Tiso che in questi anni non ha mai avuto un momento di "flessione" che ha potuto donare notevoli somme a scopo benefico, pur tra le grandi difficoltà che organizzare una manifestazione del genere comporta. Oggi presso l'aera del Circolo Noi di viale Trieste a Fossalta di Portogruaro, la giornata comincierà alle 6 con la mostra mercato degli uccelli ed animali da cortile, pappagalli domesticati, colombi, gufi reali ed altri animali ; alle 8 iscrizione al concorso di cani aperta a tutte le razze e mostra del "bastardino"; alle 16 esibizione di cani da difesa e da soccorso a cura dei gruppi Sas Tagliamento di San Vito al Tagl.to e Sas Bassa Friulana di Ronchis. Alle 18 estrazione della sottoscrizione a premi libera e volontaria, mostra di tartarughe ed omaggio di pesciolini rossi a tutti i bambini presenti. Ci sarà un chiosco con specialità gastronomiche, se pioverà, la manifestazione sarà rinviata alla prima domenica di ottobre.

 

pagina iniziale bairos@tin.it torna alla pagina dei messaggi