Egregi signori
Abbiamo letto dello spietato sistema di pulizia che il governo greco sta imponendo alle proprie cittā,  sede dei prossimi giochi olimpici.
Tale sistema comprende lo sterminio dei cani randagi. Animali innocenti che il governo indegnamente condanna a una morte crudele, facendoli bastonare, fucilare, avvelenare.
Per ogni cane ucciso c'č un greco spietato, un greco dall'animo sporco e senza coscienza etica.
Il ricordo di Argo, fedele compagno che muore ai piedi del suo amato padrone, č dimenticato.
Chi si macchia di tanta crudeltā continua ad alimentarsi di ciō che non gli appartiene.
Della grande cultura greca, radice di quella civiltā che l'occidente orgogliosamente  vanta, non č rimasto niente in Grecia  e quell'immagine aggiustata che il governo pretende di dare agli stranieri, altro non č  che l'immagine di un sepolcro imbiancato.
Noi non assisteremo alla vostra olimpiade, nč direttamente nč indirettamente. 
Ci auguriamo che molti altri cittadini di un mondo civile, seguano l'esempio.
 
...............................  GRUPPO BAIRO Onlus
www.bairo.info 

Firme dei sostenitori del messaggio:

 

home bairos@tin.it torna alla pagina dei messaggi