IL MESSAGGERO
19 GIUGNO 2007
 
Cani sequestrati in porto ancora bloccati dalla magistratura
 
ANCONA - Cani sequestrati in porto ancora bloccati dalla magistratura. Il gip ha rigettato l'ennesima istanza di dissequestro presentata dal legale Marco Manfredi pur riconoscendo la necessità di procedere celermente con le indagini non essendo possibile trattenere ancora a lungo i 102 animali in questo stato. Trattandosi di esseri viventi e non di immobili è stato avvertito il bisogno di arrivare quanto prima ad una conclusione del caso.
Nelle motivazioni del rigetto al dissequestro, diverse le istanze avviate sia dai singoli proprietari dei cani che collettivamente dall'associazione animalista tedesca che aveva seguito l'iter delle adozioni dalla Grecia, la verifica della reale validità e conformità alla normativa greca dei passaporti degli animali con i quali viaggiavano i quadrupedi oltre che dell'abilitazione dei veterinari al rilascio della documentazione stessa. I cani, che dal 19 marzo scorso (data del sequestro in porto) si trovano ospiti nei canili della provincia dorica, erano arrivati a bordo di due tir. Dietro la segnalazioni anonima di alcuni animalisti i carabinieri del Nas avevano effettuato un controllo all'interno dei due mezzi pesanti sbarcati al porto di Ancona da una nave proveniente dalla Grecia. Qui erano stati trovati in spazi angusti e insieme a dei cavalli. Stando ad un primo accertamento gli animali erano sprovvisti di libretto sanitario di riconoscimento. L'autista responsabile della società di trasporti, Yiannis Vassiliou era stato denunciato per maltrattamento. Il carico era diretto in Germania dove decine e decine di famiglie aspettavano il cane adottato. Ma. Ver.
 
pagina iniziale bairos@tin.it pagina principale di questa sezione


p.s. il contenuto di questa sezione è molto importante in quanto la piaga dei traffici di animali verso il nord Europa è molto estesa.
Diffondete più che potete e diffidate di chi si si offre di sistemare animali in Germania, Austria Svizzera o chi mentendovi vi promette facili affidi. Controllate sempre lo stato degli animali nel tempo e non allontanateli dal territorio, perchè ricordatevi che la vostra ignoranza, la vostra indifferenza, la vostra complicità, sarà la loro FINE.
Proseguite nella lettura entrando nella "pagina principale di questa sezione" e contribuite con noi alla diffusione di queste pagine e di questo argomento