Orrore all'italiana

Una crudeltà tutta italiana in queste immagini che arrivano dalla provincia di Salerno. Un cane che per un anno ha portato un collare messo da cucciolo e mai più cambiato. La sofferenza silenziosa di questa disgraziata bestiola è inaudita e spaventosa. Grande esempio di civiltà e rispetto per il nostro Paese e i suoi abitanti. L'ignoranza di chi ha compiuto questo orrore dimostra ancora una volta ciò che realmente è l'Uomo: una specie arrogante, meschina e sadica.
 

La tortura di creature innocenti, sotto qualsiasi pretesto avvenga e qualunque forma assuma, non potra' mai fare altro che quanto ha gia' fatto: rivelarci a quale livello di bassezza puo' giungere l'uomo. 

Hans Ruesch

 

 

 

 
 

Messaggio pubblicato in lista di Bairo il 24/10/2004 inviato da Isa da Sala Consilina (SA):

Orrore e pietà, sono i primi sentimenti che si provano, dopo viene la rabbia e un forte desiderio di vendetta che purtroppo non potrò soddisfare. Queste foto testimoniano ancora una volta cosa l'uomo (essere creato a immagine e somiglianza di dio) è capace di fare. Ho recuperato la cagnetta, a Sala Consilina, ieri poneriggio dopo aver avuto una segnalazione. Era spaventata, ma docile. Era molto evidente la ferita che le comprendeva tutto il collo, sanguinava.

Ho recuperato la cagnetta, a Sala Consilina, ieri poneriggio dopo aver avuto una segnalazione. Era spaventata, ma docile. Era molto evidente la ferita che le comprendeva tutto il collo, sanguinava.

Dopo circa un'ora, cercando di infondele fiducia, siamo riusciti, insieme alla veterinaria volontaria, i vigili urbani e anche il sindaco in persona cinvolto per caso, a farla salire in macchina e a portarla in ambulatorio.Qui lo sconcerto è stato grande per tutti i presenti: la ferita al collo era una enome infezione causata da un collare di ferro messole forse quando aveva uno o due mesi e poi dimenticato e mai cambiato. La cagnetta ora ha circa un anno. Per toglierle questo "cappio di ferro" ci son volute due ore. L'operazione è stata complicatissima, ora, comunque, la prognosi è ancora riservata.Questa mattina le abbiamo regalato qualche carezza, credo alei completamente sconosciute, è ancora abbattuta, ma ha accennato ad una scodinzolata.

Cosa augurare a chi l'ha ridotta così? Tutto il male possibile e anche di più.

Un saluto a tutti  

Isa da Sala Consilina  


pagina iniziale

bairos@tin.it

segue