Quando il bastardo si chiama uomo!!

Nascono nella sporcizia, oppure vengono rapiti dall'affetto della loro famiglia. Crescono nell'odio e nella violenza pi¨ efferata: bastonati, torturati, lasciati senza cibo per giorni, chiusi al buio di qualche lurida stamberga, costretti a subire allenamenti estenuanti. Sono macchine viventi nate per uccidere i loro fratelli. Un esempio di profonda vigliaccheria e meschinitÓ umana quella dei combattimenti clandestini. Una pratica illegale, crudele e dilagante in cui la vita di un cane Ŕ appesa alle fauci di un suo simile. Molti muoiono devastati da morsi, altri feriti, vengono ricuciti alla meglio per essere usati in un prossimo incontro. I patimenti che sono costrette a subire queste povere creature sono inimmaginabili. 
Ogni altro commento Ŕ superfluo. Queste immagini parlano da sole.......
 
Il rispetto per la vita Ŕ detto "umanitÓ" ma, a pensarci bene, tra tutte le specie l'umanitÓ Ŕ quella che ne ha meno.
- Albert Schweitzer -

 
 

 


pagina iniziale

bairos@tin.it

segue