Le infamie dei padroni del mondo
Sono animali che conoscono solo l'arroganza e la cattiveria umana. L'infamia della crudeltà gratuita in cui tutto ciò che vive è costretto al  nostro servizio, senza nessun tipo di rispetto.
Uccidere con bestialità e cinismo, ridendo del terrore di un altro essere vivente per poi cibarsi della sua carne impregnata di dolore e sofferenza. Quanta bassezza d'animo e perfidia alberga nei cuori di coloro che credono di essere i padroni del mondo.
 
Per me la vita di un agnello non è meno preziosa di quella di un essere umano. Sarei restio ad ammazzare un agnello per sostenere il corpo umano. Trovo che più una creatura è indifesa, più ha il diritto ad essere protetta dall'uomo dalla crudeltà degli altri uomini. Ma colui che non è degno di tale opera non può offrire protezione. ... Per riuscire a vedere faccia a faccia lo Spirito della Verità, universale e onnipresente, bisogna riuscire ad amare la più modesta creatura quanto noi stessi.

- M.K. Gandhi, "La mia vita per la libertà - L'autobiografia del profeta della non violenza"
(Titolo originale: "An Autobiography or the Story of my experiments with truth")

 

 

 

 

 

 


pagina iniziale

bairos@tin.it

segue