Morte in Sicilia

Esiste una realtà fra le più oscene nel nostro Bel Paese, che contrasta con gli scenari di un mare azzurro, spiagge bianche e tramonti infuocati....
Le immagini parlano da sole: negli occhi ormai privi di vita di questi cani, vi è ancora la sofferenza atroce patita, opera di mani vigliacche che non è possibile definire "umane"
Urla silenziose di centinaia di esseri viventi traditi in modo criminale da chi li definisce "i loro migliori amici". Il tutto avvolto nell'omertà e nell' inadempienza delle istituzioni che dovrebbero avere il compito di vigilare. Le colpe degli uomini ricadono sulla pelle di creature innocenti.......eppure la vita è un diritto sacrosanto.....per tutti!!!

 

Chi è il vero mostro?
 
 

Dicembre 2007

Porto Empedocle (AG)

cagnetta incinta seviziata Le hanno conficcato un cuneo di legno in bocca sfondando il cranio.
 

 

Agosto 2008

Porto Empedocle (AG)

Un branco di giovani bestie umane lo ha legato, seviziato, infilato ossa nel retto fino a lesionare gli organi interni e dopo il sadico divertimento lo ha sotterrato vivo: dopo una breve agonia è morto.
 

 

Marzo 2009

Cinquanta cani avvelenati: strage a Catania Le mamme morte avvelenate lasciano decine di cuccioli orfani
 

 

Gennaio 2009
Carini (PA)
Lo hanno ucciso facendogli esplodere un petardo in bocca.
 


 


 

 

 

 


Ottobre 2008
Agrigento
Ritrovato con la zampa mozzata, rifugiato in un condominio

 


 













Marzo 2008
Lampedusa e Piedimonte Etneo
15 cani a Lampedusa (AG) e altri a Piedimonte Etneo (CT) vittime delle polpette avvelenate
 


 

Decenni di inadempienze di Comuni, Asl, Provincie...
Facciamo in modo che i cani non paghino ancora una volta!



 


pagina iniziale

bairos@tin.it

segue