Giorgio Panariello

 

 

 

 

 

 

 

 

ABBANDONO

Guardami negli occhi,
sono l’amico tuo migliore
e non ti ho mai chiesto più di quel che mi puoi dare, guardami negli occhi quando ti siedo accanto
e non so nemmeno se sei un re,
un barbone oppure un santo,
e non c’è bastonata che io non ti perdoni,
ma guardami negli occhi quando m’abbandoni.