----- Original Message -----
Sent: Wednesday, March 02, 2005 11:48 AM
Subject: R: L'urlo della barbarie

 
In relazione alle innumerevoli e-mail  pervenutemi e reindirizzate per conoscenza ad amministratori, teste giornalistiche, ecc ,ecc  quale presidente della Pro Loco di Tonco vorrei fare alcune precisazioni  in relazione alla totale disinformazione fatta dagli amici animalisti:
Sarebbe utile dire per dovere di cronaca e di corretta informazione che il tacchino "barbaramente assassinato" è già morto in quanto acquisato in macelleria  , a mio parere il male minoree un  eventuale sostitutivo pupazzo di stoffa o macchina scenica  sarà preso comunque in considerazione per problemi etici che personalemente condivido - sono presidente della pro loco solo da due mesi...e mi e' difficile intervenire immediatamente).
Premetto che sono anch'io un amante degli animali e contrario alla caccia, mi occupo quando possibile di assistere ed aiutare gli animali sia domestici che selvatici.
Credo che assitendo alla manifestazione, vecchia di quasi 1000 anni, vi sarà piu' chiaro che la stessa e' fatta rispettando tutte le regole nel rispetto degli animali.
Gli abitanti di Tonco non sono "sanguinari o assassini" come viene prospettato in diverse e-mail ricevute ma persone che convivono con gli animali in diversi modi più o meno condivisibili ma mai crudeli o violenti !!! Evitiamo di generalizzare e provocare la rissa; credo che una discussione pacata e leale porti a risultati migliori.
Cordiali Saluti
Enrico Boano
 
 
pagina iniziale bairos@tin.it torna alla pagina dei messaggi