PARCO DEI NEBRODI 
12 OTTOBRE 2009
 
ANIMALI, ON. SCILIPOTI (IDV): "FURGONI DELL'ORRORE STRAPIENI DI RANDAGI PRELEVATI DA CANILI LAGER"
 
Roma 12.10.09: “Il traffico illecito di animali randagi è un problema che sta interessando sempre di più il nostro Paese”. Così, l’On. Domenico Scilipoti in riferimento al traffico di animali. “Migliaia di animali – prosegue il deputato IDV – ogni anno spariscono nel nulla destinati per lo più a diventare cavie da laboratorio, utilizzati per ogni sorta di esperimento; solo gli esemplari più belli vengono messi in vendita su internet, mentre quelli più aggressivi sono reclutati per i combattimenti. Per arginare il fenomeno chiedo l’applicazione della legge quadro 281/91 (art. 4),
che impone ai sindaci di spendere una parte delle entrate statali che arrivano alle regioni, per effettuare le sterilizzazioni; ed ancora la microcippatura dei cani e la registrazione all’anagraf e canina , pratica questa che da noi viene quasi completamente ignorata, ed in caso di inadempienza, chiedo sanzioni per i responsabili. In merito al ddl già esistente, che identifica come reato solo l’importazione di cuccioli dall’Est Europa, ma che non prende minimamente in considerazione tutto il traffico di randagi in uscita dall’Italia, chiedo che la legge preveda misure più severe in materia.E’ impensabile – conclude Scilipoti – fare leggi a metà, se il reato viene identificato, bisogna punirlo in tutte le sue forme, basta speculazioni sempre in nome del dio denaro!”.

http://parcodeinebrodi.blogspot.com/2009/10/animali-scilipoti-idv-furgoni.html

 

 

ottobre 2009 -Commenti in mailing list del Gruppo Bairo Onlus
 
 
da Giorgia da Civitanova Marche (MC):
 

Cominciamo dunque a  nutrire una leggera speranza: qualcuno si sta muovendo anche se a piccoli passi.

Finalmente un Onorevole, senza prosciutto sugli occhi, sta cercando di risvegliare le coscienze sopite (oserei dire addormentate tipo coma profondo) di colleghi che attualmente si stanno disinteressando in maniera categorica del benessere dei nostri animali fortificando in tal modo tutta quella rete fitta e misteriosa che si è formata attorno ad animali prelevati da canili, dalle strade, da allevamenti, da catastrofi ambientali (come se fossero spostate anche le popolazioni colpite) con o senza permessi delle ASL, con nomi fittizi o direttamente, beneficiando dell'autorizzazione Ministeriale concessa a tutte le associazioni di portarsi via animali a più non posso.....................  senza mai controllare alla fine il DOVE.

Non se se avete notato che la maggior parte di queste povere creature affluiscono in Lombardia ed è noto che la Lombardia, grazie ad Astuti, permette l'esportazione verso felici famiglie estere. Come fanno poi le asl italiane ad andare a controllare ( era loro obbligo ed attualmente ne sono divenuti responsabili anche i Sindaci) lo stato di benessere degli animali randagi, accalappiati, spostati e dati in "adozione" (?) a centinaia di Km...............

Comunque cominciamo a tirare un piccolo sospiro di sollievo e ad appoggiare quanto asserisce l'On. Scilipoti organizzandoci per inoltrare il nostro appoggio.
Giorgia, Civitanova M.

 


p.s. il contenuto di questa sezione è molto importante in quanto la piaga dei traffici di animali verso il nord Europa è molto estesa.
Diffondete più che potete e diffidate di chi si si offre di sistemare animali in Germania, Austria Svizzera o chi mentendovi vi promette facili affidi. Controllate sempre lo stato degli animali nel tempo e non allontanateli dal territorio, perchè ricordatevi che la vostra ignoranza, la vostra indifferenza, la vostra complicità, sarà la loro FINE.
Proseguite nella lettura entrando nella "pagina principale di questa sezione" e contribuite con noi alla diffusione di queste pagine e di questo argomento