AIUTIAMO SNOOPY E BLACK

Novembre 2002

Voglio raccontarvi una storia. Una delle tante vicende che hanno attraversato questa mailing list e che ha colpito tutti per le foto che l’accompagnavano. E’ la storia di due poveri a cani, apparsa sul giornale Il Tempo del 15 ottobre scorso. Troverete più sotto l’articolo e le immagini.
Snoopy e Black, questi i nomi, sono piccoli fragili esseri, che mani, di una crudeltà inaudita, hanno trasformato in un mucchietto di ossa tenuti insieme dal pelo. Hanno subito maltrattamenti terribili e le cicatrici sui loro deboli corpi sono evidenti. Calci, pugni, bastonate, violenza gratuita, solo per aver commesso l’unico grande reato che un animale può commettere: amare l’uomo. La testa del piccolo Snoopy è quasi fracassata. Un solo colpo di bastone non può provocare una tale ferita. Basta guardare la foto. E’ piccolo Snoopy, un dolcissimo piccolo cagnolino. Le ossa delle costole si possono contare anche guardandolo da lontano. Smagrito, disidratato, affamato. Il risultato dell’imbecillità umana. E che dire del piccolo e nerissimo Black? Uno scheletro vivente che le varie sevizie subite gli hanno provocato, oltre a grandi dolori e sofferenze, anche la perdita della vista. Cosa altro avranno quei corpi martoriati? Quali altri silenziosi dolori, li faranno tremare? Chi non ha voce non può raccontare, può solo gridare con gli occhi la loro immeritata sofferenza. Snoopy e Black ora vivono in un garage, in Molise, assistiti da volontari dal grande cuore, ma che con l’arrivo del terremoto si sono trovati a prestare soccorso a molti altri esseri sfortunati. La situazione dei due piccoli quindi non è delle migliori. Quanti esseri sono morti in questo terremoto? Tanti esseri umani certo, ma gli animali sono stati i più penalizzati, perché per loro nessuno ha scavato tra le macerie, nessuno quindi li piangerà, perché nessuno saprà mai che sono esistiti. In nome di tutti quegli animali morti, in nome di tutti i cani maltrattati, torturati, dimenticati, abbiamo il dovere di fare qualcosa per questi due piccoli mucchietti di pelo. Abbiamo deciso di dare una possibilità a questi sventurati. Vi annunciamo quindi che i piccoli Snoopy e Black domani 16/11/2002 arriveranno a Milano per essere sistemati in una delle migliori pensioni di nostra fiducia.
In questo rifugio Snoopy e Black avranno cibo in abbondanza, passeranno l’inverno al caldo, saranno assistiti amorevolmente e con il tempo chissà......forse troveranno anche una famiglia.
A questo punto volevamo lanciare l'iniziativa a tutti gli iscritti del Gruppo Bairo, chiedendo a tutti voi di contribuire all'adozione a distanza per questi cagnolini. Il costo della pensione è  molto alto.
Le condizioni dei due cagnolini fanno inoltre presupporre che abbiano bisogno di cure che sono escluse dalla retta mensile della pensione, quindi anche un piccolo contributo ma fatto da tante persone può aiutarci a sostenere le gravose spese necessarie.
NON SIATE INDIFFERENTI!!!!
Vi aggiorneremo periodicamente e pubblicamente della salute delle bestiole.

Chi vuole contribuire a salvare Snoopy e Black può fare un versamento su Conto corrente postale n. 36337558
intestato a "Gruppo Bairo Onlus" - Via Belvedere 27 - 26029 Soncino  (Cremona) indicando nella causale "Un aiuto a Snoopy e Black"

Per informazioni potete scrivere all'indirizzo: bairo@fastwebnet.it  oppure scrivete direttamente a Bairo all'indirizzo: bairos@tin.it

Ciao a tutti
Enrica   staff di Bairo
 

 
DA IL TEMPO - EDIZIONE MOLISE
15 OTTOBRE 2002

Black e Snoopy forse ce la faranno
 
Sono salvi  ma versano in gravissime condizioni i due cani salvati in extremis da una volontaria dell'Aida & A. - Associazione italiana difesa animali e ambiente - Anna Valvona. Che con tempestivo intervento è riuscita a sottrarli all'ennesima crudeltà umana. Black e Snoopy, questi sono i nomi assegnati alle due povere bestiole, a pochi chilometri l'uno dall'altro, Venafro e Montaquila, sono stati accomunati dal medesimo triste destino: «bastonate, calci e ogni sorte di altra violenza gratuita solo per aver commesso l'unico grande reato che un animale può commettere. Amare ed essere fedele all'uomo». Il presidente dell'Aida & A. asserisce: «Esistono leggi a tutela degli animali, ad oggi fortemente disattese, che dovrebbero punire chi abbandona gli animali e condannare penalmente che li maltratta e uccide». Black e Snoopy, se ce la faranno, avranno un destino più sereno: «Ma ci auguriamo - conclude - che nel frattempo possa crescere la sensibilità e la civiltà dei cittadini».
 

Black e Snoopy devono essere aiutati!!!!

Il Gruppo Bairo chiede aiuto a tutti voi!

Non siate indifferenti!


Ci scusiamo per la qualità delle immagini.

Snoopy e Black in queste immagini ci dimostrano le violenze subite............
Snoppy ha la testa e il dorso fracassato, Black rintanato in un angolo dopo i tanti maltrattamenti attende la fine!
Riusciremo a dare loro ancora fiducia nell'uomo?

Leggi il diario di Snoopy E Black che inizia con l'arrivo a Milano

© 1999-2005  Bairo - tutti i diritti riservati

pagina iniziale