SPASSY


novembre 1999- 06 Febbraio 2012

Ci incontrammo dodici anni fa in Sicilia. Là sulla strada che da Zafferana porta in cima all’Etna. Te ne stavi sdraiata in mezzo ad una curva. “Sarà forse ferita!” esclamai. Ci fermammo, ma non era così. “Un cane suicida? Non posso permetterlo!” pensai.
Da allora sei sempre stata con noi.
Da allora non hai mai smesso di trasmettere riconoscenza dai tuoi occhi.
Da allora hai sempre rispettato la tua casa, il tuo giardino, tutto quello che ti era stato dato: poco rispetto a quello che tu sapevi dare e trasmettere.
Poi un anno fa la scoperta di un male incurabile.
L’intervento: “riuscito”.
La speranza: “sembra circoscritto”.
I controlli periodici: “tutto sotto controllo”.
Poi, lunedì, la realtà: il male aveva aggredito il tuo fegato che ormai non poteva più reggere ……..
Ti ho voluto bene, te ne vorrò per sempre. Sei e sarai sempre nei miei pensieri e nei miei ricordi…
Chissà se realmente esiste il Ponte dell’Arcobaleno, ma sono certa che, se così fosse, tu sarai dall’altra parte ad aspettarmi per consentirmi, un giorno, ti rivedere quei tuoi occhi dolci e teneri che non mi abbandoneranno mai più.

Rossana