ASSOCIAZIONE ITALIANA DIFESA ANIMALI ED AMBIENTE - AIDAA


COMUNICATO STAMPA  14/07/2008

NEL CANILE SVIZZERO DELLA CITTA' DI GUNZWIL SONO STATI AMMAZZATI 24 CANI PROVENIENTI DALL'ITALIA.
 
Croce: "Fatto inaudito, ora scopriamo chi dall'Italia spedisce questi cani in canili svizzeri dove rischiano di venir ammazzati in quanto non facili da fa adottare"

Milano/Lugano (14 luglio 2008) Il fatto č gravissimo: nel canile SOS-Tierheim della cittį Gunzwil nella zona di Lucerna sono stati uccisi 24 cani provenienti dall'Italia. Motivazione: la capacitį del canile era superata, dovevano diminuire, e i cani randagi italiani non si riusciva a piazzare.
La notizia č rimbalzata in Italia grazie ad un servizio andato in onda su una televisione svizzera di lingua tedesca (di cui sotto uniamo il link) e ripresa da alcuni amici delle associazioni animaliste italiane ed elvetiche, in Svizzera uccidere i cani in canile a volte rappresenta un modo di risolvere il problema di sovraffollamento.
AIDAA attraverso i propri legali presenterą una denuncia al procuratore pubblico di Zurigo ma allo stesso tempo invita gli animalisti italiani a individuare e bloccare questo traffico di cani verso la confederazione elvetica, dove spesso con la scusa dell'adozione i cani finiscono nei canili lager quando non finiscono nei laboratori di vivisezione.
"Quei ventiquattro cani erano partiti dall'Italia con la speranza di essere adottati invece sono stati ammazzati brutalmente nel canile di SOS-Tierheim di Gunzwil nella zona di Lucerna- ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA- da anni noi ma anche altre associazioni denunciamo uno strano traffico di animali fatto a volte anche da alcuni pseudo animalisti,  e pseudo associazioni animaliste verso la Svizzera con la scusa di far adottare questi animali e poi succedono queste vicende. Noi presenteremo denuncia contro il canile in questione, ma soprattutto faremo ricerche per scoprire chi sono gli stronzi italiani che portano gli animali in Svizzera e per impedire che questo possa accadere anche in futuro"
per info 3478883546
 
pagina iniziale bairos@tin.it pagina principale di questa sezione


p.s. il contenuto di questa sezione č molto importante in quanto la piaga dei traffici di animali verso il nord Europa č molto estesa.
Diffondete pił che potete e diffidate di chi si si offre di sistemare animali in Germania, Austria Svizzera o chi mentendovi vi promette facili affidi. Controllate sempre lo stato degli animali nel tempo e non allontanateli dal territorio, perchč ricordatevi che la vostra ignoranza, la vostra indifferenza, la vostra complicitą, sarą la loro FINE.
Proseguite nella lettura entrando nella "pagina principale di questa sezione" e contribuite con noi alla diffusione di queste pagine e di questo argomento