TIO.CH
5 MARZO 2009
 
Spari contro un gatto: uccisa “Tiffany”
 
ARZO (Svizzera) - L'hanno uccisa con un colpo di fucile sparatole al centro del villaggio. È successo il 16 febbraio ad una gatta, 'Tiffany' che non si allontanava mai da casa nel nucleo di Arzo. Lo sparo l'ha colpita al ventre ledendo gli organi vitali. La gatta si è trascinata fino a casa ed è stata portata dal veterinario a Balerna, ma il medico nulla ha potuto, se non estrarre il colpo che è stato consegnato alla polizia cantonale la quale ha aperto un’inchiesta.La Spa di Bellinzona ha inoltrato al Ministero pubblico del Ticino una denuncia penale per violazione della Legge federale sulla protezione degli animali, della Legge federale sulla caccia e la protezione dei mammiferi e degli uccelli selvatici e per uso d’arma da fuoco nell’abitato. I proprietari si costituiranno parte lesa.La Spa invita la popolazione a collaborare all’individuazione dello sparatore in quanto, come già avvenuto, la pallottola potrebbe colpire anche una persona. Chi potesse fornire indizi utili, è pregato di volerlo comunicare alla polizia cantonale a Mendrisio o alla Spa di Bellinzona, 091 829 33 66.
 
********
 
Tiffany uccisa con un flobert calibro 22, la polizia alla caccia dello sparatore
 
BELLINZONA (Svizzera) - "Purtroppo sono sempre le notizie brutte a prevalere su quelle belle". Armando Besomi, il presidente della Spab è sconsolato. Tiffany, una gatta che non si allontanava mai da casa, è stata freddata con un colpo di fucile. L'animale è riuscito a trascinarsi sull'uscio di casa. Portata dal veterinario di Balerna, egli non ha potuto far altro che estrarre il colpo dal suo corpo ferito. La povera gatta è spirata."Con la nuova Legge federale sulle armi - ha spiegato Besomi - tutti i proprietari di armi devono richiedere il formulario e registare l'arma che tengono in casa". Il presidente della Spab spera che l'elenco possa aiutare la polizia a risalire al colpevole: "Hanno sparato con un fucile flobert calibro 22". Il fatto, come ci ha spiegato lo stesso Besomi, è accaduto lo scorso 16 febbraio, ma se ne ha avuta soltanto oggi la notizia: "La polizia ha preferito il silenzio, in quanto si è voluto evitare di ostacolare le indagini". Indagini che per ora non hanno portato alla cattura dello sparatore.

 
pagina iniziale bairos@tin.it pagina principale di questa sezione


p.s. il contenuto di questa sezione è molto importante in quanto la piaga dei traffici di animali verso il nord Europa è molto estesa.
Diffondete più che potete e diffidate di chi si si offre di sistemare animali in Germania, Austria Svizzera o chi mentendovi vi promette facili affidi. Controllate sempre lo stato degli animali nel tempo e non allontanateli dal territorio, perchè ricordatevi che la vostra ignoranza, la vostra indifferenza, la vostra complicità, sarà la loro FINE.
Proseguite nella lettura entrando nella "pagina principale di questa sezione" e contribuite con noi alla diffusione di queste pagine e di questo argomento