Umili preghiere

 

DIO DEI RANDAGI

 

O Dio degli umili
se esisti davvero
scendi a vedere
questi poveri figli
perduti nell'inferno del mondo:
Togli il bastone
all'uomo demonio
soccorri la bocca affamata
le tristi zampette
la vita umiliata
strappa quei ferri ai camici bianchi
lenisci le piaghe delle carni straziate
ferma la ruota del mostro d'acciaio
colpa non hanno di essere vivi
in un mondo feroce così li hai voluti
ma non hanno peccato
così li hai creati
ed allora, coraggio
dimostra il Tuo amore
io aspetto che cali
dalla Tua perfezione
una stilla di pace
sulla loro notte senz'alba.

 

ABBI PIETA' PER GLI ANIMALI

 

Signore, abbi pietà per gli uomini,
che per ignoranza trattano male gli animali,
insegna loro ad amarli come Tue Creature.
Signore, abbi pietà per gli animali domestici,
che spesso sono alla mercé di uomini indifferenti e crudeli,
non lasciarli soli nella loro angustia.
Signore, abbi pietà per gli animali selvatici,
que soffrono la fame, la sete e la persecuzione,
indica loro un sicuro asilo.
Signore, abbi pietà per gli animali da allevamento,
che crescono in una insopportabile strettezza,
liberali presto dalla loro prigionia.
Signore, abbi pietà per gli animali da macello,
specialmente per quelli che vengono uccisi senza indormia,
assistili nel loro greve dolore.
Signore, abbi pietà per gli animali da esperimento,
non permettere che abbiano a soffrire senza fine,
salvali dal loro tormento.
Padre, abbi pietà per tutti gli animali
e per tutto il Creato, che anela alla liberazione,
dona al mondo amore e pace.
Amen.   

trad. Rinaldo Sajovitz

 

 

10 PREGHIERE DEL CANE ALL'UOMO

1. La mia vita non è lunga. Ogni separazione da te per me significa sofferenza. Pensaci prima di adottarmi.
2. Lasciami il tempo di capire cosa desideri da me.
3. Riponi in me la tua fiducia, perché io vivo di questo.
4. Non essere in collera a lungo con me e non rinchiudermi per castigarmi! Tu hai il tuo lavoro, il tuo divertimento e la tua gioia: io, invece, ho solo te.
5. Parla qualche volta con me. Mi piace sentirti.
6. Sappi che qualsiasi sia il modo in cui vengo trattato non lo dimentico mai.
7. Pensa, prima di picchiarmi, forse basta una carezza.
8. Prima di giudicarmi cocciuto, pigro o svogliato nel svolgere le mie mansioni pensa: forse mi hai mal nutrito, o forse mi hai lasciato troppo a lungo al sole o più semplicemente il mio cuore si sta consumando
9. Abbi un occhio di riguardo per me quando sarò vecchio, perché anche tu un giorno lo sarai.
10. Qualsiasi passo difficile fallo con me. Non dire mai:"Questo non voglio vedere" o " Fatelo in mia assenza". Tutto è più facile per me con te vicino.

 

 


Quando tra le mie mani stringo il muso di un cane e lo accarezzo pian piano, guardandolo negli occhi, è come se raccogliessi la poesia più antica del mondo: la più antica e la più bella.
DI QUANDO DIO CREO' IL CANE PER DONARE ALL'UOMO UN AMICO.


 

 

avanti

    |  pagina iniziale  |