CELLULE STAMINALI
Anno 2006 Numero 123 del 29-09-2006
 
 
Usa. Cellule staminali pluripotenti da testicoli umani
 
Cellule staminali pluripotenti, ossia in grado di trasformarsi in piu' tipi di cellule come possono fare le cellule embrionali, sono state ottenute riprogrammando cellule adulte prelevate da testicoli umani. Le staminali cosi' ottenute, secondo il gruppo statunitense autore della ricerca, sono pluripotenti e sono state trasformate in quattro diversi tipi cellulari. Il risultato e' stato reso noto nel convegno internazionale 'Cellule staminali: quale futuro per la terapia?', organizzato dalla Federazione internazionale delle associazioni dei medici cattolici e dalla Pontificia Accademia per la vita.
Autore della ricerca e' Francisco Silva, della PrimeCell Therapeutics di Irvine, in California, il quale ha precisato che lo studio dovrebbe essere pubblicato sulla rivista Nature Biotechnology nei prossimi mesi. Le cellule ottenute, ha dichiarato Silva, saranno testate al piu' presto su animali per vedere se si comportano come quelle embrionali e se sono terapeuticamente valide. Se cosi' fosse, ha proseguito, si potrebbe pensare ad allestire i primi studi clinici.
Se i risultati presentati oggi saranno confermati in esperimenti con animali, ha osservato il genetista Giuseppe Novelli, dell'universita' di Roma Tor Vergata, rappresenterebbero un passo avanti verso la possibilita' di ottenere cellule staminali versatili come quelle embrionali ma senza far uso di embrioni.
Ottenere cellule staminali con gli stessi poteri di quelle embrionali ma senza distruggere embrioni e' un traguardo cui puntano molti ricercatori nel mondo, in quanto permetterebbe di aggirare le problematiche etiche insite nell'uso di embrioni per la ricerca. Solo pochi mesi fa sulla rivista rivista Nature il gruppo tedesco di Gerd Hasenfuss dell'universita' Georg-August a Goettingen annunciava per la prima volta di aver isolato dai testicoli di topi adulti cellule con le stesse potenzialita' di quelle dell'embrione. Questo lavoro, ha dichiarato Silva, era stato accolto con estremo entusiasmo dal gruppo di ricerca di Irvine, che lavorava allo stesso progetto da tempo. L'idea era quindi di ottenere le stesse cellule dai testicoli umani, ha spiegato il ricercatore.
"Per questo abbiamo utilizzato materiale prelevato da testicoli di cadavere, 32 uomini dai 26 ai 51 anni", ha dichiarato l'esperto. Una volta isolate, le cellule germinali, ovvero le staminali della riproduzione che servono per produrre gli spermatozoi nel maschio, sono state riprogrammate utilizzando un cocktail di molecole e fattori di crescita.
La riprogrammazione e' riuscita per sette degli 11 campioni messi in coltura ed e' stata documentata dalla presenza di una molecola tipica delle staminali embrionali, ovvero OCT4. Inoltre le cellule si sono differenziate in quattro diversi tipi cellulari.
Queste sono prove di pluripotenza, ha spiegato Novelli, ma ne servono altre in vivo su animali per confermare le potenzialita' delle cellule cosi' ottenute. Bisogna per esempio dimostrare che si comportano come cellule embrionali anche in vivo e quindi che formano tumori, inoltre che, inoculate in animali adulti, si integrino dando dei tessuti chimera.
Se questi test daranno risultati positivi, ha concluso Novelli, allora veramente forse si avra' in mano un modo semplice per ottenere staminali embrionali senza l'uso di embrioni ma solo utilizzando una biopsia da testicolo.