il vero amore non muore mai
 
 
Dedicato a tutte le persone che hanno perso l'amico più sincero, quello che per tutta la sua vita ci è rimasto accanto, condividendo ogni nostra emozione. L'amico che aspetta paziente il nostro ritorno a casa e ci saluta con gioia quando ne varchiamo la porta. L'essere per eccellenza che ci ascolta in ogni momento della giornata, pronto a mitigare la tristezza, confortandoci con amore incondizionato. Colui che conosce ogni nostro segreto, anche il più nascosto, che sa capirci sempre e con pazienza attende il nostro sguardo che incontra i suoi occhi. Con lui non siamo mai soli, non abbiamo la sensazione di essere incompresi. Trascorrono gli anni e la vecchiaia imbianca il suo naso, ma non riesce ad offuscare la sua devozione e il suo amore. Forse per questo crediamo possa stare con noi per sempre. Ma purtroppo la sua vita è breve: gli acciacchi dell'età lo rendono meno agile: rientrando a casa un giorno ci accorgiamo dei suoi movimenti più lenti, le passeggiate sempre più corte, il respiro più affannoso. E' il momento di contraccambierà il suo grande amore facendogli sapere che noi per lui ci saremo sempre...fino alla fine.E quando i suoi occhi si chiuderanno per sempre resterà un grande dolore in fondo al nostro cuore....un grande vuoto inonderà le stanze che l'hanno visto camminare e sonnecchiare. Il suo posto rimarrà vuoto e allora crescerà l'angoscia e la consapevolezza di aver perso qualcuno di molto importante: il nostro migliore amico....il nostro amato cane....
Ma ciò che ci ha donato negli anni non deve essere perso: ci ha insegnato a comprendere la dolcezza, la pazienza, la gioia e la discrezione. Ci ha insegnato a saper aspettare, a capire che ogni singolo attimo della vita è importante e unico. Lo vediamo ancora accucciato ai nostri piedi con lo sguardo adorante, il suo scodinzolio pare muovere nuovamente l'aria e la notte il battito del suo cuore riecheggia nelle nostre orecchie. Il giochino dimenticato nell'angolo della cucina, il guinzaglio appeso vicino alla porta, testimone di giornate fatte di sole e corse nei prati. La ciotola abbandonata sopra il tappetino....le medicine che abbiamo usato e che non vogliamo buttare via. Il dolore continua a salire sempre più acuto, quasi insopportabile. Manca quell'amore unico che ci ha sempre consolato...manca da morire lui....
Dimenticare per sempre, chiudere tutti gli anni trascorsi in sua compagnia dentro ad un cassetto della mente, oppure dimostrargli che abbiamo capito quanto sia alto il valore del suo insegnamento? Entrare in un canile......per cercare nuovamente il suo sguardo, per ritrovare ciò che abbiamo appreso in sua compagnia. All'improvviso pare di scorgere, dietro gli occhi tristi e smarriti di un altro suo simile, qualcosa di familiare. Non sarà mai l'amico che non abbiamo più, ma la sua anima, quella, aleggia nuovamente attorno a noi, mentre accarezziamo il pelo arruffato di un cane dimenticato. Ecco allora la sensazione di risentire i suoi guaiti di gioia, rivedere la sua felicità negli occhi di questa nuova creatura che scodinzola felice mentre la sua lingua si posa velocemente sulle nostre mani. Il nostro amico è nuovamente vicino a noi - Prendilo con te -  sembra di udire nell'aria gelida della gabbia - Prendilo con te e io tornerò a rivivere...-
Dedicato a tutti quelli che hanno perso un grande amico......cercatelo nei canili, nei corpi provati dall'indifferenza, nelle testoline di tante sventurate creature lasciate languire nella solitudine, solo allora capirete che  L'Amore, quello autentico, non muore mai....
 
 

avanti

|  pagina iniziale  |